Volocopter e Geely faranno volare in Cina taxi aerei eVTOL

Presentato al Salone di Shanghai il modello 2X con 18 rotori

Redazione ANSA ROMA

 Grazie alla partnership con il colosso Geely in atto dal 2019, l'azienda tedesca Volocopter pioniera della mobilità aerea urbana (UAM), hanno presentato per la prima volta in Cina al Salone di Shanghai il taxi aereo elettrico 2X. Attraverso questa cooperazione le due aziende mirano a introdurre la mobilità aerea urbana nel mercato cinese dentro e intorno alle grandi città con aerotaxi elettrici a decollo e atterraggio verticale (eVTOL).
    Insieme a Geely Technology Group, Volocopter sta iniziando il processo di introduzione di questi servizi di mobilità in Cina e creando un modello scalabile per la produzione in loco e la gestione delle operazioni. come conferma la richiesta già avviata per ottenere una licenza commerciale.
    Da quando hanno annunciato l'investimento strategico di Geely in Volocopter nel 2019, le società hanno utilizzato la loro esperienza combinata nella mobilità per identificare dove i servizi di aerotaxi elettrici potrebbero essere introdotti al meglio in Cina. Persona quotata "La leadership di mercato di Geely in Cina e l'approccio lungimirante all'espansione delle opzioni di mobilità - ha dichiarato Florian Reuter, Ceo di Volocopter - fanno di Geely un partner inestimabile per portare la mobilità aerea urbana in Cina, uno dei mercati più promettenti per l'industria UAM a livello globale".
    A sua volta Charlie Jing Ceo di Aerofugia, sussidiaria di Geely Technology Group, ha ribadito che "Volocopter è il pioniere e il leader delle soluzioni eVTOL sicure, sostenibili e pratiche per i servizi di aerotaxi nelle città di tutto il mondo" e ha affermato che le due aziende, assieme "avranno sia la tecnologia che i mezzi di produzione per lanciare ecosistemi di mobilità aerea urbana nelle città cinesi".
    Volocopter 2X è noto per la sua sicurezza e le emissioni di rumore eccezionalmente basse. L'aereo ha nove batterie intercambiabili che alimentano 18 rotori. Questo design conferisce al sistema una ridondanza elevata, garantendo atterraggi in sicurezza anche se uno o più rotori si guastano.
    Inoltre, le pale del rotore più piccole sono una caratteristica significativa per la bassa e gradevole rumorosità di Volocopter, che si sposta con un ronzio che ricorda il suono di un alveare e che - volando a 100 metri da terra - non sarà udibile al livello del suolo.
    Oggi, il modello a due posti, che ha già effettuato diversi programmi di test, rappresenta la visione di air taxi elettrico che Volocopter e Geely Technology Group intendono introdurre in Cina. In futuro diventerà operativo anche l'aerotaxi di quinta generazione, denominato VoloCity, attualmente in fase di certificazione con l'Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea (EASA) che raggiungerà una velocità superiore a 110 km/h e un'autonoma superiore a 35 minuti, tenendo conto della batteria di riserva e del vento contrario.  
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie