Volvo, accordo con Enel X con due pack per la ricarica

È possibile scegliere tra JuicePack Home e JuicePack Full

Redazione ANSA ROMA

Volvo Car Italia ha siglato con Enel X, la business line di Enel dedicata allo sviluppo di prodotti digitali - un accordo che consentirà ai clienti Volvo di accedere a soluzioni efficaci per la ricarica della propria auto elettrificata. L'iniziativa è rivolta a coloro che acquistano modelli Volvo Recharge Plug-in Hybrid oppure - in prospettiva più lunga - optano per XC40 Recharge P8 Pure Electric, la prima full electric di Volvo. L'offerta è articolata su due pacchetti tra i quali i clienti Volvo potranno scegliere: JuicePack Home e JuicePack Full. L'opzione JuicePack Home comprende: servizio di sopralluogo 'Home Check'; fornitura di una JuiceBox da 3,7 kW, 7,4 kW o 22 kW con cavo Tipo 2 integrato; installazione standard presso il cliente; assistenza dedicata.

Il JuicePack Full aggiunge ai contenuti del JuicePack Home un Bonus di ricarica da 500 kWh (conteggiati al momento della ricarica) utilizzabile sulla rete di ricarica Enel X, con incluso il servizio di prenotazione delle stazioni di ricarica mediante app Enel X JuicePass. Il servizio utilizza un borsellino virtuale a scalare in funzione dell'energia ricaricata dalle stazioni di Enel X. Inoltre, grazie alle funzionalità avanzate della app Enel X JuicePass si potrà monitorare da remoto e in qualsiasi momento lo stato di ricarica della batteria della propria auto.

La JuiceBox Enel X da 3,7 kW consente di ricaricare in totale sicurezza le auto della gamma Volvo Recharge Plug-in hybrid in tre ore (riducendo di un'ora i tempi rispetto all'utilizzo di una presa di tipo Schuko).

Nel caso invece di un'auto full electric come la nuova Volvo XC40 Recharge P8 Pure Electric, le JuiceBox Enel X da 7,4 kW (32A monofase) o da 22 kW (32A trifase) consentono di ricaricare il pacco batterie nell'arco di una notte da 0 al 100% (per un'autonomia di oltre 400 km), rispettivamente in 11,5 e 7,5 ore. Per un'auto full electric assai significativo è anche il tempo di ricarica della batteria da 20% a 80%. In questo caso la ricarica avviene rispettivamente in 6 ore da una JuiceBox Enel X da 7,4 kW (32A monofase) e in 4 ore da una JuiceBox Enel X da 22 kW (32A trifase).

Inoltre, grazie al decreto-Legge 19 maggio 2020, n. 34 (Decreto Rilancio) è prevista la possibilità di ottenere il rimborso del 110% per le spese di installazione se eseguita insieme a interventi di efficientamento energetico.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie