Car sharing a flusso libero WeShare si espande in Europa

Altre sette città tra cui Milano con auto Volkswagen e Skoda

Redazione ANSA ROMA

WeShare, il servizio di car sharing a flusso libero di Volkswagen e Skoda (l'utente può prelevare e riconsegnare l'auto in qualsiasi punto dell'area prevista dal servizio, anzichè in parcheggi predefiniti) sarà introdotto nel corso del 2020 in altre sette città europee, più precisamente Praga e Amburgo in primavera, seguite da Parigi, Madrid, Budapest, Monaco e Milano nel corso dell'anno. In ognuna di queste città WeShare metterà a disposizione una flotta 100% elettrica per un totale di 8.400 veicoli a zero emissioni. A Praga e a Budapest WeShare collaborerà con Skoda, mentre nelle altre città in Germania, Francia, Spagna e Italia l'offerta di veicoli includerà i modelli Volkswagen e-Golf ed e-Up!, cui si aggiungerà alla fine dell'anno la nuova ID.3.

WeShare ha già avviato le operazioni a Berlino nel 2019 con 1.500 unità del modello e-Golf e al momento conta 50.000 utenti iscritti. ''Il 2020 sarà per noi un anno di forte crescita - afferma Philipp Reth, CEO di WeShare - Siamo certi che il car sharing a flusso libero 100% elettrico sarà un elemento di transizione scalabile e significativo nell'ambito della mobilità sostenibile e condivisa per parecchio tempo, sulla strada verso la guida autonoma''. Secondo Reth l'obiettivo dev'essere fare breccia nel grande pubblico insieme alle città. ''Perciò speriamo di ricevere il supporto da parte delle municipalità - ha ribadito il CEO di WeShare - per esempio per quanto riguarda le tariffe di sosta per i veicoli in condivisione o la definizione di nuove aree dedicate in zone pubbliche, nell'ottica di incentivare i potenziali utenti e rendere il car sharing ancora più interessante e rilevante''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie