Al Museo Ducati verso i FIM Awards di dicembre

Ospitato il terzo appuntamento di 'Ride to FIM Awards'

Redazione ANSA MILANO

Ducati ha ospitato all'interno degli spazi del suo Museo il terzo appuntamento di 'Ride to FIM Awards - the Future of Motorcycling', il progetto lanciato dalla Federazione Internazionale di Motociclismo insieme a quella Italiana.
    Il percorso è quello articolato in quattro eventi che, a partire da inizio settembre, stanno conducendo alla celebrazione dei Campioni del Mondo di Motociclismo, i FIM Awards, in programma il 3 dicembre a Rimini, dove verranno premiati gli oltre quaranta piloti delle varie discipline. La terza tappa di questo viaggio si è svolta presso il Museo Ducati, dove si è tenuta una tavola rotonda dal titolo 'Il futuro: sostenibilità e motociclismo', pensata come momento di confronto e di approfondimento sui temi che riguardano il futuro del motociclismo. Tra questi, la transizione energetica, le politiche di sostenibilità a favore del rispetto dell'ambiente e lo sviluppo di energie alternative verso una sempre maggiore sostenibilità del motorsport.
    L'evento è stato aperto da Claudio Domenicali, amministratore delegato Ducati insieme a Giovanni Copioli, presidente FMI e a Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna, oltre che da Jorge Viegas, presidente FIM. Per l'occasione Ducati ha esposto anche il prototipo V21L, ovvero la prima moto elettrica della casa di Borgo Panigale che correrà nella FIM MotoE World Cup dal 2023.
    Ducati e i suoi piloti, tra i quali anche Francesco Bagnaia e Alvaro Bautista, saranno anche tra i protagonisti dei FIM Awards a dicembre.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie