Cnr, nuovi catalizzatori per rilanciare i veicoli ad idrogeno

Individuati dispositivi più promettenti per uso celle a idrogeno

Redazione ANSA ROMA

Si aprono nuove prospettive per i veicoli a idrogeno. Sono stati infatti sviluppati catalizzatori essere più promettenti per l'uso nelle celle a idrogeno: è il risultato della ricerca pubblicata sulla rivista Nature Catalysis e condotta dal Consiglio nazionale delle Ricerche con'Istituto di chimica dei composti organometallici (Cnr-Iccom) e l'Istituto per i processi chimico fisici (Cnr-Ipcf). Hanno collaborato le Università americane della California a Los Angeles e a Irvine (Usa), la Northeastern University di Boston, il California Institute of Technology (Caltech) di Pasadena e il Brookhaven National Laboratory di Upton, e l'Università cinese di Fuzhou.
    Le celle a idrogeno "sono dispositivi chiave per una futura economia basata sull'idrogeno come vettore di energia", commenta Alessandro Fortunelli, del Cnr-Iccom, "Se riusciremo a ridurre la quantità di metallo prezioso presente nei catalizzatori e a minimizzarne le perdite in uso operativo, sarà possibile sostituire non solo le vecchie marmitte catalitiche, ma - aggiunge - le nuove auto elettriche, con dispositivi che generano acqua come prodotto finale della combustione". Secondo il ricercatore "i catalizzatori normalmente utilizzati non soddisfano i requisiti necessari in termini di efficienza e durabilità. Individuando appropriati descrittori (le caratteristiche critiche) per questo processo, siamo stati in grado di sviluppare nuovi catalizzatori" per l'uso in celle ad idrogeno. Questa ricerca - conclude - potrà essere un tassello importante per arrivare alla decarbonizzazione del trasporto pubblico e privato, portando così una diminuzione drastica dell'inquinamento e del riscaldamento globale".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie