Range Rover Velar, ora più sostenibile con motori plug-in

Disponibile nuove funzioni di infotainment, compreso Spotify

Redazione ANSA ROMA

La Range Rover Velar si presenta ora in veste sostenibile ed intelligente con l'opzione dell'ibrido Plug-in, avanzate tecnologie di infotainment e nuovi eleganti tocchi di design.Il suv, posizionato fra la Range Rover Evoque e la Range Rover Sport, offre il massimo equilibrio fra design e tecnologia, tutto abbinato alla propulsione elettrica. Il nuovo 2 litri quattro cilindri P400e Plug-in offre raffinatezza di guida con i suoi 404 CV (combinati) e 640 Nm di coppia erogati dal motore a benzina da 300 CV e da quello elettrico da 105 kW, ed un'accelerazione 0-100 km/h in 5,4 secondi. La batteria agli ioni di litio da 17,1 Wh situata sotto il portabagagli può essere ricaricata all'80% in soli 30 minuti ad una stazione CC a carica rapida, o in un'ora e 40 minuti con una wallbox da 7kW.

Con un'autonomia all-electric di 53 km ad emissioni zero, consumi di 2,2 litri / 100 km, ed emissioni di CO2 di soli 49 g/km, la Range Rover Velar è oggi ancor più sostenibile. Sulla Range Rover Velar fa il suo debutto anche una nuova famiglia di sei cilindri in linea Ingenium da 3.0 litri. L'ultima generazione di motori diesel e benzina, progressivi ed efficienti, è disponibile con tecnologia MHEV a 48 Volt, consumi ridotti e grande raffinatezza. Il nuovo sei cilindri in linea, progettato internamente, è offerto in diverse varianti: D300 (diesel da 300 CV), e P400 (benzina da 400 CV) tutte con sospensioni pneumatiche di serie per un comfort Range Rover. Ai nuovi motori si accompagna la soluzione MHEV per le migliori prestazioni ed efficienza. Questo sistema impiega un generatore/starter a cinghia posto nel vano motore, che recupera l'energia normalmente persa in decelerazione per immagazzinarla in una batteria agli ioni di litio da 48 Volt situata sotto il bagagliaio. Questa assiste il motore in accelerazione, e contribuisce anche alla raffinatezza e alla reattività del sistema stop/start. Il nuovo P400 sei cilindri eroga 550 Nm di coppia, e accelera da 0 a 100 km/h in 5,5 secondi. Questo propulsore dispone di un compressore elettrico supportato da un turbo twin scroll e l'alzata delle valvole continuamente variabile, (CCVL) per prestazioni raffinate. Il diesel D300 genera una coppia di 650 Nm e consente di accelerare da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi con consumi di 7,4l/100 Km ed emissioni CO2 fino a 194 g/km. La turbo compressione sequenziale e il sistema di post-trattamento ne fanno uno dei diesel più puliti del mondo. I nuovi Ingenium in linea sono a norma RDE2 ed Euro 6d-final con la tecnologia MHEV a 48 Volt che incrementa la reattività e l'economia di consumo. Inoltre debutta sulla Velar il quattro cilindri Ingenium di prossima generazione D200 diesel (204 cv). Questo motore è abbinato allo stesso sistema MHEV a 48 Volt, con emissioni di CO2 pari a 165 g/km e consumi di 6,3 litri/100 km. Velar sfoggia un design riduttivo, anche nei touchscreen digitali integrati che comandano gli infotainment Land Rover di ultima generazione, Pivi e Pivi Pro. Il sistema intelligente ed intuitivo Pivi Pro, offerto a partire dalle specifiche S, trasforma l'esperienza digitale della Velar. Una connessione integrata consente l'accesso alle mappe, alle app e ai moduli software del veicolo con aggiornamenti programmati via touchscreen, negli orari preferiti. Lo streaming di musica e media è semplice: Spotify è integrato direttamente nel menu dell'infointrattenimento. L'aggiunta dell'Active Road Noise Cancellation rende la cabina ancora più silenziosa. Il sistema funziona come le cuffie high-end, monitorando le vibrazioni trasmesse dalla strada e generando l'onda sonora in controfase necessaria per eliminare il rumore che entra in cabina.

L'effetto non è percepibile, ma la riduzione minima del rumore di ben 4 decibel si traduce in un'atmosfera più tranquilla.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie