Pirelli Stella Bianca 'torna' in pista a Silverstone

Oggi prodotto per le vetture classiche

Redazione ANSA ROMA

Stella Bianca non è solo il nome di un pneumatico, nell'automobilismo si identifica con Pirelli ed è il simbolo dell'epoca d'oro del motorsport. Un passo indietro fino al 1950, anno del primo Campionato Mondiale di Formula Uno e della prima gara a Silverstone, con la vittoria di Giuseppe Farina su Alfa Romeo equipaggiata con Pirelli Stella Bianca.

Sono trascorsi 70 anni e Formula Uno ha celebrato questo compleanno nel corso del 70th Anniversary Grand Prix in Gran Bretagna. Le celebrazioni non si sono fermate solo al fine settimana di gara, ma continuano con l'ingresso di Pirelli Stella Bianca nell'esposizione permanente del nuovo Silverstone Experience Museum. Proprio come l'Alfa Romeo guidata da Farina, anche i pneumatici Pirelli erano tra i protagonisti assoluti dei primi anni della Formula Uno. Vittorie importanti per la P lunga, conquistate anche con Ferrari e Maserati per un dominio tutto Italiano agli albori della principale competizione mondiale. Alfa Romeo e Pirelli sono le uniche due realtà attualmente presenti in Formula 1 ad aver preso parte a quella prima gara, nel lontano maggio 1950.Nell'era moderna della Formula Uno, P Zero identifica il nome dei pneumatici Pirelli da asciutto, mentre il nome Cinturato contraddistingue quelli da bagnato. Settant'anni dopo aver disputato e vinto la prima gara a Silverstone, Pirelli Stella Bianca torna nella ''Casa del motorsport britannico''. Ma oltre a essere stata una delle 'stelle' a Silverstone,, è attualmente ancora una realtà su strada. Nel 2018, infatti, è stata presentata una versione stradale di Pirelli Stella Bianca, parte della gamma Pirelli Collezione che abbina un look classico alla tecnologia moderna della P lunga. Pirelli Collezione è una linea in continua espansione e attualmente copre un'ampia varietà di vetture classiche: dalle leggende del Dopoguerra ai classici moderni degli anni Novanta. I pneumatici della gamma Pirelli Collezione sono progettati per permettere gli appassionati dell'epoca a godersi le loro vetture, esattamente come quando erano nuove.

Tutti i pneumatici di Pirelli Collezione sono prodotti in quantità limitate, proprio come le gomme usate nel motorsport: in effetti, i Pirelli Stella Bianca attualmente in commercio vengono realizzati nello stesso stabilimento dal quale nascono le gomme destinate alle competizioni. Ciò che rende Pirelli Stella Bianca un pneumatico unico nel suo genere è la struttura: è l'unico pneumatico della P lunga a essere prodotto con una struttura tradizionale a tele incrociate, dopo anni di pneumatici radiali. Un'importante novità attende gli appassionati di vetture d'epoca: entro fine anno, infatti, Pirelli Stella Bianca sarà disponibile con nuove misure.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie