Kelley Blue Book Cost to Own Stellantis vince in 3 categorie

Premiate Dodge Charger, Jeep Wrangler e Chrysler Voyager

Redazione ANSA ROMA

Un importante riconoscimento per Stellantis nelle classifiche della decima edizione del Kelley Blue Book (KBB), la più grande organizzazione per la valutazione dell'usato negli Stati Uniti, che premia i modelli in circolazione - suddivisi in 22 categorie - secondo il Cost to Own (cioè la spesa per gestire l'auto) calcolato su 5 anni. Fra i 'soliti' vincitori spicca quest'anno la vittoria nelle rispettive categorie di Dodge Charger (full size sedan), Jeep Wrangler (off road suv) e Chrysler Voyager (minivan).
    "L'ammortamento tende ad essere una forte componente del costo totale di proprietà, quindi le auto che vincono hanno in genere forti valori residui - ha affermato Eric Ibarra, direttore delle analisi di KBB - e la Dodge Charger ha prestazioni molto elevate nel segmento delle auto full size e ha forti valori residui. Il rendimento è un attributo importante quando si guarda a come manterrà il valore. Jeep Wrangler - ha precisato Ibarra - è un veicolo iconico e vince anni dopo anno nel segmento fuoristrada".
    Anche nelle altre classifiche i diversi Kelley Blue Book Cost of Own Award sono stati assegnati a veri outsider: nelle elettriche Nissan Leaf ha battuto Tesla mentre tra i suv luxury fullsize Infiniti QX80 ha battuto l'icona Cadillac Escalade e tra i suv full size Nissan Armada ha fatto segnare un costo di possesso inferiore a Chevy Tahoe - Silverado e a Ford Expedition.
    Primo posto nelle Compact car per la Hyundai Elantra, con la marca sudcoreana che ha conquistato con la Venus anche la categoria Subcompact suv. Bene anche Subaru che con tre primi posti (Ascent nei midsize 3 row suv; Forester nei compact suv e Outback nei midsize suv 2 row) si colloca pari merito con Stellantis. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie