Formula E, Nissan all'attacco nella terza stagione

'Scambio' di tecnologie tra pista e strada per l'auto del futuro

Redazione ANSA ROMA

Forte del secondo posto nello scorso campionato di Formula E, Nissan e.dams è tornata in pista a Valencia per i test pre-stagionali 2020-21. Il risultato positivo, nel secondo anno di Nissan nella competizione, ha dato fiducia alla squadra nella quattro giorni di test pre-stagionali che hanno visto impegnati i piloti Sébastien Buemi e Oliver Rowland. Molto incoraggianti i primi risultati. "Le tecnologie sviluppate per le auto della Formula E - spiega Tommaso Volpe, Nissan Global Motorsport Director - non sono immediatamente traslabili sui veicoli da strada, ma sicuramente la pista è un ottimo banco di prova". Il flusso tecnico-informativo, ci spiega, è bidirezionale. "Nel progettare le monoposto elettriche - aggiunge - attingiamo all'esperienza maturata nei veicoli stradali. Seppur con specificità diverse - aggiunge - lo sviluppo di powertrain e accumulatori giova dei dati raccolti in entrambi gli ambiti". Oltre ai propulsori, anche le peculiarità delle batterie adatte alle competizioni vengono analizzate e 'adattate' alle vetture di tutti i giorni, con l'obiettivo di garantire autonomia efficienza e leggerezza sempre maggiori. E un primo risultato della collaborazione tra le due 'anime' della casa di Yokohama c'è già: Nissan Ariya.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie