Casa Seat a Barcellona, centro di esperienza per il pubblico

Edificio 'tondeggiante' sarà anche hub per mobilità del futuro

Redazione ANSA ROMA

Casa Seat - che è stata inaugurata oggi a Barcellona - simboleggia ancora una volta la volontà e la capacità del brand spagnolo del Gruppo Volkswagen di andare oltre, di anticipare tempi e tendenze, puntando al post Covid.

Apre le porte virtualmente, durante un evento via web, puntando ad un intenso calendario di attività 'fisiche' e rappresenta una pietra miliare per il marchio, situata nel centro nevralgico della città all'incrocio tra Paseo de Gracia e Avenida Diagonal.

Un moderno spazio che, non appena si ridurranno i vincoli legati alla pandemia, intende posizionarsi come un hub di riferimento per la mobilità urbana, uno dei pilastri strategici di Seat e perfetta vetrina per Cupra, da cui il marchio svelerà e farà conoscere le proprie novità. Come ha sottolineato Wayne Griffiths, vicepresidente commerciale di Seat e CEO di Cupra, nel fare da ospite durante la visita al moderno edificio di quattro piani, ''Casa Seat è la testimonianza del legame del nostro marchio con questa fantastica città. Un centro esperienziale di marca nel pieno centro di Barcellona, dove cittadini e clienti potranno interagire con Seat e Cupra. E nel quale mostreremo i nostri principali progetti. In concreto, il pubblico potrà venire a sperimentare tutto ciò in cui l'azienda e i due marchi sono impegnati''. Uno spazio di 2.600 metri quadri - progettato e ristrutturato da Carlos Ferrater e il suo studio Office of Architecture in Barcelona (OAB) e arredato dall'interior designer Lazaro Rosa-Violan - che è nato con l'ambizione di convertirsi in un hub in cui ridisegnare la mobilità del futuro e, così facendo, affrontare le sfide attuali tramite la co-creazione di soluzioni insieme a diversi attori. E che, senza dubbi, raggiungerà questo originario obiettivo anche grazie al radicato rapporto che Seat ha con la città e con il territorio dove opera.

''Dal 1950, Barcellona è la casa di Seat - ha detto Carsten Isensee, presidente di Seat - e contribuisce a dare visibilità all'azienda di fronte alla cittadinanza e ai visitatori in arrivo da tutto il mondo. In questa nuova sede nel centro della città mostreremo, tra le tante altre cose, il futuro della nostra marca in ambito di mobilità''.

I futuri modelli di Seat e Cupra e tutte le novità dell'unità di business dedicata alla mobilità urbana nasceranno e saranno esposte a Casa Seat, per la precisione al secondo piano dell'edificio, dove si trova il suo cuore pulsante, il Concept Lab, in cui lavoreranno i designer della Casa automobilistica nelle fasi iniziali dello sviluppo dei nuovi modelli anche traendo ispirazione dalla luce e dallo stile vibrante di Barcellona. Allo stesso modo, chi visiterà Casa Seat potrà lasciarsi sorprendere dall'innovativa esperienza fisica e digitale dello showroom situato al primo piano, dove verranno mostrati gli ultimi modelli di Seat e Cupra, oltre alle nuove soluzioni di mobilità urbana promosse dall'azienda. Per promuovere l'incontro e lo scambio di idee, Casa Seat offrirà un programma di attività che include tavole rotonde, workshop e diverse espressioni culturali legate ai temi della mobilità, sostenibilità, tecnologia e industria, tra le altre tematiche. Il progetto firmato da Ferrater ha inteso Casa Seat come punto nevralgico di incontro nella città e per questo motivo, si è provveduto a rafforzare i pilastri frontali della struttura, liberandone gli angoli e curvando tutta la superficie della facciata. Il risultato è un edificio che appare tondeggiante e continuo, e che conferisce un carattere aperto, singolare e accogliente. Per enfatizzare questi valori sono state utilizzate vetrate curvilinee e serigrafate in bronzo, elemento unico al mondo, che rafforzano inoltre la trasparenza dell'edificio.

Nell'insieme, Casa Seat è una reinterpretazione contemporanea degli edifici caratteristici degli Eixample e che celebra la storia di Barcellona proiettandola verso il futuro. Nell'immaginare gli interni Lazaro Rosa-Violan ha invece concretizzato il principio 'Gioca con lo spazio come se fosse tuo'. E' stata scelta una palette di colori ampia e vivace, in cui predominano il mattone, il verde chiaro e l'azzurro, tutti saturi. Una 'tavolozza' che rende lo spazio dinamico e accogliente e che, attraverso la saturazione, permette di accentuare la qualità dei materiali utilizzati, tutti di fornitori locali. La vera protagonista dello spazio resta comunque la luce: da un lato spicca quella di Barcellona, filtrata dalla grande facciata di cristallo, dall'altro quella distribuita all'interno tramite lampade di design e antiquariato per creare un'atmosfera calda e accogliente. Non mancherà la gastronomia con il caffè-ristorante di Ametller Origen offrirà una scelta gastronomica legata a prodotti stagionali e nutrizione salutare.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie