Mini Countryman, semplificare per dare spazio a emozioni

La visione dei designer sul presente e sul futuro del brand

Redazione ANSA MILANO

Appena svelata la MINI Countryman, i designer ne raccontano le caratteristiche. A raccontare il modello più grande del brand britannico ci ha pensato Oliver Heilmer, Head of MINI Design. "Abbiamo apportato nuovi dettagli espressivi alla Nuova MINI Countryman - ha spiegato Heimler - che le conferisce modernità, equilibrio e sicurezza. Abbiamo anche aumentato il profilo di tutte quei dettagli che danno alla Countryman la sua identità di MINI. Nella parte anteriore, l'aspetto dell'auto è chiaramente visibile da molto lontano. I fari hanno un design pulito e tecnicamente assolutamente all'avanguardia". Per la nuova Countryman, i designer si sono concentrati su diversi particolari. "I dettagli contribuiscono in modo massiccio all'effetto di un veicolo nel suo insieme - ha spiegato Heimler - perché puoi quasi creare l'impressione di un prodotto totalmente nuovo semplicemente lavorando sui dettagli.

In effetti, sono i dettagli che ti dicono a quale epoca o generazione appartiene un veicolo. Prendi le luci. Non solo danno un volto all'auto, ma dicono anche molto sull'annata della sua ingegneria. O c'è l'utilizzo delle cromature. Gli accenti cromati sono stati un tema importante per MINI per molto tempo.

Ma con la Black Line, offriamo un'interessante alternativa per la Nuova MINI Countryman. Questa variante di equipaggiamento trasforma tutti gli elementi cromati in nero lucido, il che conferisce a tutto l'esterno ancora più sportività e modernità, in particolare in combinazione con la nuova vernice metallizzata Sage Green". Qualche previsione, poi, sul futuro del brand. "In futuro - ha detto Hilmer - vogliamo che le persone vedano la MINI soprattutto come un'esperienza. La semplificazione degli elementi è la chiave per noi. Riducendo si crea spazio per la massima emotività. Invece di cosa possiamo fare di più, ci stiamo concentrando su che cosa è veramente necessario per il cliente per essere in grado di formare un legame personale con la sua MINI. Vediamo la MINI in futuro come una sorta di 'partner in crime'. Questo approccio personale è alla base della MINI: il cliente dovrebbe indentificarsi nella propria MINI ed essere in grado di stabilire una connessione ancora più forte di quanto non sia oggi".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie