Auto di lusso comprate con falsi assegni, banda a processo

Dopo denuncia per vendita Lamborghini Huracane

Redazione ANSA ROMA

Ha venduto la sua Lamborghini Huracane per 185 mila euro, ma qualche giorno avere depositato in banca l'assegno bancario alla presenza dell'acquirente, ha scoperto che era contraffatto e presentato denuncia al Commissariato della Polizia di Stato a Casale Monferrato. Le indagini della Polizia hanno permesso di rintracciare tre truffatori, tutti residenti in Campania, di 41,35 e 27 anni, già rinviati a giudizio.
    La potente vettura è stata rintracciata - grazie alle banche dati - vicino a Monaco di Baviera (Germania) e sequestrata.
    Dagli accertamenti con i colleghi tedeschi è emersa la vendita 'fittizia', tramite intermediario, a una persona del posto per l'ipotetica somma di 151mila euro. A capo dell'attività illecita il 41enne campano che, a Milano, era stato arrestato per aver tentato un'altra truffa simile. La banda, dopo gli acquisti-truffa, avrebbe esportato le auto in altri Paesi UE per poterle reimmatricolare, 'pulendole' per rivenderle    

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie