Mini e Bmw plug-in, richiamo preventivo batterie 26700 unità

Trovate nei controlli possibili impurità nella produzione celle

Redazione ANSA ROMA

Il Gruppo Bmw ha avviato in tutto il mondo un programma preventivo e volontario di richiamo per 26.700 modelli ibridi plug-in, in cui sono stati riscontrati possibili problemi alle batterie ad alto voltaggio. La Casa di Monaco, scusandosi per gli eventuali disagi causati ai clienti interessati da questa precauzione, ha comunicato che ''Il richiamo di sicurezza interessa una percentuale limitata dei modelli PHEV Mini Countryman, Bmw X1, Bmw X2, Bmw X3, Bmw X5, Bmw Serie 7 normale e passo lungo, Bmw Serie 3 berlina e Touring, Serie 5 berlina e Touring, Bmw Serie 2 Active Tourer, Bmw i8 Coupe e Roadster''. L'anomalia non ha provocato alcun inconveniente nelle vetture interessate già nelle mani dei clienti e che, secondo fonti Usa, sono un terzo del totale. Riguarda possibili impurità nel processo di produzione delle celle della batteria ed è stata rilevata nelle analisi periodiche che l'azienda realizza sulle parti di fornitori esterni. Gli esemplari interessati sono quelli prodotti tra il 20 gennaio e il 18 settembre del 2020.

Per quelli non ancora venduti, le consegne sono state momentaneamente sospese. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie