Tempo Libero

In originale, sette serie tv che ci aiutano ad apprendere lingue straniere

Dal coreano con Squid Game al francese di Emily in Paris, come cominciare

Diana di 'The Crown' © ANSA
  • Redazione ANSA
  • 30 novembre 2021
  • 11:16

In lingua originale con uno sguardo attento ai sottotitoli guardiamo in coreano Squid Game e in spagnolo La casa di carta. Da lì a capire e parlare quelle lingue ce ne corre, ma lo stimolo c'è e non è un cambiamento culturale da poco rispetto ai tanti anni in cui vedere film in lingua originale al cinema (in tv neanche a parlarne) era da snob, un vezzo di pochi. E' una rivoluzione non da poco quella che le piattaforme streaming da qualche anno stanno portando avanti visto che favoriscono la visione di contenuti in versione originale. E come la musica anglosassone per generazioni precedenti anche guardare le serie TV magari fare binge-watching, ossia la tendenza a guardare serie senza sosta, si può essere un modo per apprendere le lingue, fruire contenuti audiovisivi in lingua originale, infatti, non solo aiuta moltissimo a sviluppare l’orecchio per una lingua ma può anche alimentare l’interesse verso una nuova cultura e rappresentare uno stimolo all’apprendimento.
Per ispirarvi nella scelta della prossima serie e, chissà, della prossima lingua da imparare ecco una selezione di italki, piattaforma online per l’apprendimento delle lingue, con il supporto della sua community di insegnanti madrelingua, le sette migliori per chi vuole iniziare a compiere i primi passi verso un nuovo idioma comodamente dal divano.
1. Coreano – Squid Game. Il nostro viaggio parte da una delle serie del momento. Il nuovo survival drama proveniente dalla Corea del Sud che ha battuto ogni record: Squid Game. La trama di questo nuovo fenomeno globale vede centinaia di individui alle prese con difficoltà economiche sfidarsi in giochi all’apparenza per bambini. Il montepremi è allettante, così come il desiderio di raggiungere un riscatto sociale. Perché in lingua originale? Al momento la serie non è ancora stata doppiata in italiano, dunque il modo migliore per fruirla è proprio affidarsi alla versione originale con i sottotitoli. “Spesso molti dei miei studenti hanno imparato autonomamente l’Hangul (alfabeto coreano), già prima di prendere parte alla prima lezione. Ecco perché capiscono la sua struttura e come funziona abbastanza bene” commenta Karen, insegnante di lingua coreana. Le fa eco la collega Gio: “Sull’onda del successo di Squid Game, molte persone hanno iniziato persino a produrre merchandising a tema, diffuso su tutti i social. La popolarità della cultura coreana è sicuramente aumentata grazie a questa serie". Ulteriore conferma di questo trend arriva dal numero di studenti italiani che hanno iniziato a studiare il coreano, in crescita su italki del 30% rispetto al 2020.
2. Finlandese - Bordertown.
I nordici hanno un gusto particolare per il genere crime e questa serie ne è ulteriore conferma. La vita dell’ispettore Sorjonen trasferitosi in una terra di confine (la Russia è poco distante), si scontra con lati oscuri e crimini che la neve e il silenzio finlandese coprono solo in parte. “Tre stagioni per iniziare a prendere dimestichezza con la lingua finlandese, con la trama che contribuirà a tenervi attaccati allo schermo” assicura Juho, insegnante di finlandese.
3. Tedesco – Dark. Ambientata nella Germania contemporanea, la storia narrata in Dark ha inizio con la scomparsa di due ragazzi nel villaggio di Widen. Le indagini che seguono riportano a galla i segreti di questo borgo, misteri intimamente intrecciati con le storie di alcune famiglie. Perché guardarla in tedesco? Gli insegnanti la segnalano perché caratterizzata da conversazioni quotidiane perfette per imparare il vocabolario essenziale, inoltre gli intrecci della trama assicurano sempre il giusto livello di attenzione.
4. Spagnolo – La Casa di carta. È una delle serie del momento con la quinta e ultima stagione arrivata in Italia a settembre. Ambientata nella Madrid dei giorni nostri, la storia parla del furto del secolo alla zecca spagnola e delle incredibili vicende di una banda di rapinatori mascherati. Se volete gustarvi in lingua originale il gran finale in programma a dicembre, potrebbe essere giunto il momento per dare una rispolverata al vostro spagnolo. “È un’ottima occasione per imparare lo spagnolo comune tra i giovani e arricchire il vocabolario di espressioni molto diffuse” precisa Paula, professoressa di Spagnolo.
5. Francese - Emily in Paris. Emily, una ventenne americana, si trasferisce a Parigi per un'inaspettata opportunità di lavoro. Esportare la visione della sua azienda alla filiale francese però non sarà cosa semplice. Le culture si scontrano mentre lei si adatta alle sfide della vita in una città straniera e in una lingua che non conosce affatto. È l'esempio perfetto per mostrarci quanto sia importante studiare altre lingue per continuare la nostra formazione professionale.
6. Inglese - The Crown. Quale serie migliore per imparare la lingua più studiata al mondo se non la pluripremiata The Crown. La trama segue la vita della regina Elisabetta II, dal suo matrimonio nel 1947 ad oggi, ed è perfetta per immergersi in un’atmosfera “very british”. La quarta stagione è uscita l’anno scorso su Netflix e visto il successo, ne sono in programma altre due. “Credo che The Crown rappresenti un ottimo banco di prova per il vostro inglese. Non riflette il modo in cui la maggior parte delle persone parla nel Regno Unito, ma l'accento che viene usato è così marcato che potrebbe essere una piccola sfida divertente per gli studenti vedere quanto riescono a cogliere”, ci ha spiegato Laura Insegnante di inglese.
7. Russo - Meglio di noi. Per l’ultima lingua ci spostiamo addirittura nella Mosca del futuro. Siamo nel 2029 e i robot sono diventati parte integrante della vita di tutte le famiglie. Non tutti però ne sono contenti e nel paese si sta scatenando il caos. Per chi ama la fantascienza, una vera chicca da non perdere. Con accento umano o robotico, il vostro vocabolario russo si arricchirà notevolmente.

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie