Tempo Libero

La casa-mondo, il nostro centro ecco tutte le nuove abitudini

Cura dell'abitazione, lavoro, relax, creatività e socialità a distanza nel report Veepee

Una casa in lockdown affollata . foto iStock. © Ansa
  • Redazione ANSA
  • 06 maggio 2020
  • 19:48

Mai nella vita così tanto in casa come in questo periodo, costretti dall'emergenza coronavirus e anche dalla prudenza con cui dobbiamo affrontare la fase 2 dell'allentamento del rigore del lockdown. La casa è il centro di tutto, del nostro mondo. Prendersene cura è la priorità per il 53% degli intervistati in un recente report di Veepee. Il 37% lavora in modalità smart working, sicuramente a beneficio del tempo da impiegare nelle attività in cucina (sempre 37%) e nel guardare film e serie in streaming (33%).
Proprio a partire dal mese di marzo, in risposta all’emergenza sanitaria, la piattaforma ha implementato la sezione #aCasa: dagli alimenti, agli attrezzi da cucina per preparare anche pizza e pane, ai giochi per bambini, fino agli outfit per stare comodi a casa e ai prodotti beauty. I prodotti più acquistati? Oggetti e tessuti per la casa da quasi il 40%, prodotti alimentari per sperimentare nuove ricette (28%) e coccole di bellezza per i momenti di relax (25%).
Passare tanto tempo a casa vuol dire dedicarsi di più anche ai propri figli, che si sono ritrovati ad avere accanto tutto il giorno i genitori anzichè magari solo a cena come accadeva prima. Il 71% degli intervistati lascia libero spazio alla creatività inventandosi piccole attività manuali, giocando con i giochi di società, suonando e cantando insieme o ascoltando musica, mentre il 40% trascorre la maggior parte della giornata guardando serie tv, cartoni animati o film per bambini. In parallelo alle diverse attività ludiche, ci sono i compiti e a le lezioni, ormai parte della nuova routine per chi ha figli in età scolastica.
La tecnologia ha assunto un ruolo sempre più importante accelerando la tendenza già in atto dell'e-commerce che riguarda ormai ogni genere di acquisto. 
In questo periodo anche la socialità e il modo di interagire sono cambiati. Per non perdere il contatto con amici e familiari gli italiani hanno scoperto nuovi modi di comunicare. Più dell’80% organizza video-aperitivi e video call, oltre alle telefonate (45%) e ai messaggi vocali (49%). Sentiamo tutti l’esigenza di accorciare le distanze per sentirci più vicini ai nostri affetti.
Coltivare e mantenere i rapporti più veri rimane una delle priorità, anche alla fine di questo difficile periodo: pensare ad un pranzo tutti insieme, appena possibile, con i propri cari è ciò che maggiormente si desidera. Al secondo posto c’è il riappropriarsi delle piccole gioie, concedendosi una passeggiata all’aria aperta o fare una gita fuori porta al mare o in montagna (42%). Segue al terzo posto lo shopping dal vero, per i negozi cittadini e l’inizio di nuovi progetti.

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie