People

Dopo 7 mesi, la regina Elisabetta esce in pubblico

Con il nipote William, senza mascherina ma a distanza

La Regina Elisabetta II con il marito Principe Filippo di Edinburgo in una foto 2008 © EPA
  • Redazione ANSA
  • ROMA
  • 15 ottobre 2020
  • 21:02

La regina Elisabetta II d'Inghilterra ha lasciato per la prima volta dopo sette mesi l'isolamento nelle varie residenze reali per visitare insieme al nipote William il Defence Science and Technology Laboratory (Dstl) a Porton Down nel sudovest del Paese, dove ha anche incontrato il team che si attivò contro gli attacchi del 2018 in cui fu usato l'agente nervino Novichok. Il veleno - ricorda la Bbc - era destinato all'agente russo Serghei Skripal, ma mentre lui e la figlia sopravvissero, il Novichok uccise una donna senza fissa dimora che era entrata in contatto con il contenitore.
   

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da The Royal Family (@theroyalfamily) in data:

La 94enne sovrana e il principe - nessuno dei due indossava la mascherina, come hanno notato criticamente diversi commentatori - hanno svolto la visita tenendosi a distanza di sicurezza stabilite dalle norme anti-Covid. Tutte le 48 persone destinate ad entrare in contatto con i reali erano state sottoposte a tampone.
    L'ultima apparizione pubblica della regina - che nel corso della pandemia ha fatto due discorsi alla nazione in tv - risaliva al 9 marzo. Con l'esplosione del contagio nel Regno Unito, lei e il principe Filippo, 99 anni, si erano ritirati prima al castello di Windsor, poi si sono trasferiti a Balmoral in Scozia, quindi a Sandringham, nell'est dell'Inghilterra. Solo la scorsa settimana sono tornati a Windsor.

Visualizza questo post su Instagram

The Queen, accompanied The Duke of Cambridge, this morning visited the Defence Science and Technology Laboratory (Dstl), Porton Down, and formally opened the new Energetics Analysis Centre. The Energetics Analysis Centre is a state-of-the-art building from which hundreds of scientists conduct research and analysis to protect the UK against terrorist and criminal threats relating to explosives. The Queen and The Duke viewed a demonstration of a Forensic Explosives Investigation and met staff employed in Counter Terrorism and Security, as well as Dstl staff and members of the military involved in identifying the nerve agent and subsequent clear up of the Novichok incident of 2018. In recognition of their work The Duke presented the Firmin Sword of Peace to representatives of Headquarters South West (The regional Army command headquarters of the south west of England.) Her Majesty and His Royal Highness also spoke to scientists providing vital support to the UK response of the COVID-19 pandemic, working in analytic research areas and deploying microbiologists to NHS hospitals to increase testing capacities.

Un post condiviso da The Royal Family (@theroyalfamily) in data:

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie