Moda

Etica sostenibile, Cucinelli superstar di Roma è di Moda

Sfila diamante da 70 ct e una drag fa Anita Ekberg in Dolce Vita

 © ANSA
  • di Patrizia Vacalebri
  • ROMA
  • 29 luglio 2022
  • 11:19

"Etica della moda, dignità del lavoro e sostenibilità", Brunello Cucinelli è la superstar di "Roma è di Moda", la sfilata-spettacolo ideata da Stefano Dominella con la direzione artistica di Guillermo Mariotto, che  porta in pedana in Via Veneto, abiti d'archivio delle maison che hanno reso celebre la couture romana nel periodo della Dolce Vita e le novità di ricerca realizzate da nuovi e accreditati talenti della moda. Il tutto grazie alla volontà e al coordinamento dell'assessore al Turismo, Grandi Eventi, Sport e Moda, Alessandro Onorato. Un tableau vivant, con 12 creazioni indossate dai collaboratori di Brunello Cucinelli, renderà omaggio al 'Re di Solomeo' che dopo aver parlato della sua moda e dei valori che attribuisce al lavoro, riceverà un riconoscimento.     "Il prodotto viene dalla creatività dello spirito - anticipa all'ANSA lo stilista - da una creatività che è nostra da secoli.     Ancora oggi il valore del lavoro manuale, che nei giovani italiani ha una flessibilità ed un'ampiezza di vedute che lo rende geniale ed unico, ci è riconosciuto da tutto il mondo".     "Ho voluto che le persone lavorassero in un luogo leggermente migliore, dove gli essere umani lavorando e alzando gli occhi al cielo, avessero la possibilità di migliorare la propria condizione umana. Volevo che si lavorasse solo otto ore al giorno, volevo che non fossimo connessi il sabato e la domenica.     Dove tutti gli esseri umani che collaborano in questa impresa devono avere la giusta remunerazione. Il genio viene estratto unicamente se ti do dignità, rispetto e umanità".     Sul palco ci sarà anche un diamante da 70 carati indossato da un personaggio che si esibirà nello show, ma per motivi di sicurezza non ne viene svelata l'identità. E' della DiamondDiamond di Andrea Falcioni, azienda romana specializzata in gioielli "etici" realizzati con oro riciclato e diamanti tracciati, gli stessi che adorneranno l'abito del sopranista Paolo Anziliero, altra chicca della serata. Alessandro Consiglio, che divenne celebre 20 anni fa con i suoi abiti fatti di sottovuoti di sottaceti e salumi, porterà in pedana una collezione giocata sul reimpiego di materiali di uso quotidiano.     Dieci pezzi pop, robe-manteau, redingote e cappe lunghi fino ai piedi con colli importanti e ampi revers. Inoltre sul tema del riciclo Consiglio aprirà il suo archivio storico portando in pedana una collezione in tema, presentata nel gennaio 2005 nel calendario di AltaRoma, dove le cinghie delle serrande intrecciate con il marabù grigio rendono chic la pelliccia estiva e la trama scozzese di un trench viene ricreata su una base di sacchi per la spazzatura e alluminio per alimenti. Sfila anche una redingote realizzata con i nastri di videocassette lavorati a tricot che brilla più degli strass; una cappa di elastici per capelli intarsiati che formano un motivo floreale e il cappotto dell'autolavaggio realizzato in pelle di daino, spugne e fanalini delle frecce. Completano gli outfit le borse di Marta Giacomini realizzate con tubi idraulici e lastre di vecchie radiografie, dove i piumini della cipria vengono trasformati in pochette a uovo, mentre un paralume e uno scolapasta diventano una colorata borsa-lavatrice.     Ad aprire la sfilata la drag queen Fabio Nocerino che indossa l'abito originale di Anita Ekberg, creato per il film La Dolce Vita. Segue un quadro omaggio ai sarti della Dolce Vita, 14 abiti degli anni Sessanta creati da Fernanda Gattinoni, Emilio Schubert, Carosa, Lancetti, Valentino, Tita Rossi, tratti dall'archivio di Stefano Dominella. Federico Firoldi, giovane designer che usa la tecnica del upcycling e del recycling porta in pedana abiti realizzati con vecchi scarti di stoffe di atelier, gonne balloon in tulle, vecchie trapunte trasformate in piumini dal glamour rinnovato. Guillermo Mariotto fa sfilare abiti realizzati con la gomma riciclata di Ecopneus che vanno a formare una processione talare capitanata da Rino Barillari, King dei Paparazzi vestito da papa, in candida veste adornata da inserti realizzati dalla gomma riciclata di Ecopneus. Lineapiù, azienda leader nei filati, propone una capsule di 14 abiti da sera in maglia realizzata dalla designer da Naira Khachtryan per Lineapiù.

  • di Patrizia Vacalebri
  • ROMA
  • 29 luglio 2022
  • 11:19

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie