Moda

Moda, un inverno sottosopra e in technicolor

A Milano 'doppelganger' tra nostalgia e voglia di reagire

Moda: Calzolari, rigore e follia come nostre vite oggi © ANSA
  • di Gioia Giudici
  • MILANO
  • 28 febbraio 2021
  • 20:18

Specchio dei tempi, la moda riflette le contraddizioni del momento che viviamo: se il presente è ancora buio, guarda al futuro immaginando un domani in technicolor dove tornare a muoversi e incontrarsi. Al penultimo giorno di sfilate in digitale di Milano Moda Donna, a dominare è proprio questa visione di un mondo sottosopra.
    Da MM6 Maison Margiela i capi sono capovolti, rovesciati, al contrario: una blusa diventa un top con spalline in satin e cuciture a vista, il camice indossa lo shearling, il maglione norvegese ricorda una tappezzeria fatta a brandelli, mentre il trench è abbinato alla borsa della spesa e agli orecchini pendenti in finta perla volutamente un po' pacchiani, come siamo stati tutti negli ultimi tempi, mezzi in tuta mezzi messi a nuovo per andare al supermercato.


    Per trasmettere "un romanticismo malinconico verso ciò che non sarà più, ma anche una sensazione di ribellione e di energia, di voglia di reagire e di fare, verso un futuro libero da tutte le costrizioni del momento", il giovane Gilberto Calzolari con la sua collezione per il prossimo inverno, che ha sfilato al teatro Franco Parenti, ha fatto "collidere sobrietà ed eccentricità, rigore e scatti di follia, un po' come sono le nostre vite in questo periodo".
    Così l'eleganza delle stampe retro è rivisitata con stile eccentrico e l'austerità dei colori naturali si alterna a esplosioni di colore come nell'abito 'Pantone' che chiude la sfilata. Ed è un sogno in technicolor quello di un altro giovane creativo, Giuliano Calzavara, che con la sua Gcds immagina un viaggio nell'inconscio starring Maisie Williams, Arya de Il trono di spade', tra miniabiti con paillettes e catene e completi severi. Una donna e il suo doppio, tema che torna anche nel video di Drome, che alterna bianco e nero, sensualità e rigore. Si torna full color da Pucci, che porta il sole anche d'inverno con stampe che brulicano su bomber trapuntati, blouson e pantaloncini corti, tuniche e cappotti double, tute, abiti a pieghe e abiti a trapezio di chiffon decorati con cristalli e piume.


    Se Pucci pensa a un inverno a Saint Tropez, Katie Grand per Fila ricorda che "Tutti hanno praticamente trascorso l'ultimo anno in abiti molto più pratici. Non avevamo davvero nessun posto dove andare, quindi l'attenzione sulla moda si è spostata enormemente verso qualcosa di più pratico e più duraturo". Ed è una celebrazione delle icone del brand, attraverso gli occhi della celebre stylist, la collezione che celebra i 110 anni del marchio sportivo.
    Pensano alla vita all'aria aperta e sognano di tornare a ballare e divertirsi i giovani vestiti Dsquared2, tra lunghe camicie a quadri portate con le minigonne a bolla, montoni e coloratissimi piumini camouflage, mentre Philipp Plein, in un video starring Snoop Dog, presenta sneaker con cristalli all-over e pump con tacco a forma di lana. 

  • di Gioia Giudici
  • MILANO
  • 28 febbraio 2021
  • 20:18

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie