Moda

Mascherine griffate, proteggersi è trend ai tempi del coronavirus

Billie Eilish l'ha sfoggiata ai Grammy e alle sfilate sono state un must

Michael Kors - Guests - New York Fashion Week FW 2020 © EPA
  • Patrizia Vacalebri
  • 26 febbraio 2020
  • 18:08

    La vendita delle mascherine protettive per l'emergenza coronavirus, quelle indicate dal ministero della salute, hanno registrato il tutto esaurito in molte farmacie e negozi da giorni. Non soltanto in Lombardia e Veneto, dove si sono registrati la gran parte dei contagi, ma anche in altre regioni italiane finora meno colpite. Anche nelle vetrine online le mascherine sono introvabili, oppure se si trovano hanno prezzi davvero esagerati. Per essere efficaci come prevenzione le mascherine devono possedere un filtraggio omologato. Al momento i modelli conformi sono solo due e sono utilizzate in chirurgia: le mascherine FFP2 e quelle FFP3. Già prima della psicosi virus la mascherina protettiva si è diffusa come accessorio da indossare nei luoghi affollati e anche le griffe le hanno proposte come anti-smog e ora vista la richiesta del mercato, le hanno rilanciate. Inoltre ci si mettono anche le celebrities a dare una mano alle vendite delle mascherine griffate, che sembrerebbe abbiano avuto infatti un'impennata commerciale del 147%, secondo quanto riferisce la piattaforma di moda Lyst, soprattutto dopo la recente apparizione di Billie Eilish ai Grammy 2020, con la mascherina Gucci logata, in tulle nero e doppia G di cristalli. Anche su Google le vendite sono salite del 200%. Molto richiesta dai giovani anche la mascherina di Off-White, in cotone nero con la stampa bianca del logo del marchio sul davanti, oppure bianca con freccia e logo, seguita da quella con stampa tipica Monogram di Louis Vuitton e da quella di Marcelo Burlon modello Black Wings, nera, in cotone con stampa colorata.

    Anche le mascherine di Fendi erano già in vendita prima dell'allarme. Sono in pura seta nei colori tipici della maison e hanno un prezzo da "investimento" in accessorio di vero lusso: 190 euro ciascuna. E poi c'è chi la mascherina la utilizza da sempre per altre ragioni: come metafora, potentissima, strumento per nasconderci e osare essere ciò che vogliamo. Ricordiamo il rapper romano Junior Kelly che per andare a Sanremo non ha scelto la solita maschera antigas, ma è arrivato sul red carpet con una mascherina ricoperta da un pavè di scintillanti Swarovski. È invece un feticcio anche per Myss Keta che sulla scelta di nascondere il viso dietro una maschera dice: "Non avere una faccia ti consente di dire sempre la verità". E in più (ndr) ai tempi del coronavirus, ti protegge dal contagio.

  • Patrizia Vacalebri
  • 26 febbraio 2020
  • 18:08

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie