Design & Giardino

Alle pareti i colori anti Covid, le tonalità calde della terra ci fanno stare bene

Le gradazioni naturali dei marroni a partire dal sabbia 'sono il nuovo grigio'

be well - © Ansa
  • Redazione ANSA
  • 30 novembre 2020
  • 20:26

Quello in cui viviamo è un mondo in costante e rapido mutamento e, quest’anno più che mai, ognuno di noi si è ritrovato a dover ripensare le proprie abitudini e il proprio stile di vita per far fronte a una situazione di crisi diffusa e adattarsi ai profondi cambiamenti che questa ha portato nella nostra quotidianità, a partire dalla permanenza in casa. Una volta si diceva 'Questa casa non è un albergo!" con il lockdown di marzo e quello attuale, totale o parziale che sia la stretta nella regione in cui viviamo, la casa si è trasformata in universo altro che albergo: ci lavoriamo, ci facciamo sport, ci studiamo, ci trascorriamo il tempo anche del relax con l'intrattenimento di tv ipertecnologiche, oltre a tutto quello che ci facevamo prima. Pur reagendo in maniera diversa agli eventi, quello che davvero ci unisce in questo periodo di incertezza è il desiderio di una nuova normalità, di ritrovare cioè un equilibrio che possa portare benessere e comfort alle nostre vite e agli spazi in cui abitiamo, lavoriamo o ci incontriamo.
Come questo si riflette sui colori? Sulla piattaforma Voice of Colour di PPG, che promuove un utilizzo funzionale e consapevole del colore, per il 2021 non è più indicato un colore dell’anno ma  tre nuovi trend – “Be Well”, “Be Wild” e “Be True” – che rispecchiano le possibili modalità attraverso cui le persone rispondono a questi cambiamenti. Attraverso tonalità calde e naturali e ciascuna con le proprie specificità, le tre palette proposte dai color stylist regalano nuovi spunti e ispirazione a chi è alla costante ricerca di benessere e armonia per i propri spazi quotidiani, siano essi abitativi, lavorativi ma non solo. E questo sia per colorare nuovamente le pareti di casa e sia come spunto per mobili e arredi. Tre palette cromatiche ben distinte che corrispondono ad (almeno) altrettanti modi di essere e di intendere il colore ma unite tra loro da un unico fil rouge: “Brown is the new Grey”. dove brown sta per marrone dal sabbia in poi. Un nuovo concept, quest’ultimo, che si concretizza grazie a Transcend, una tonalità neutra - comune appunto a tutti i trend - che richiama le sfumature calde e confortevoli della terra e che si presta a infinite possibilità di combinazione con altri colori e materiali.

  • Redazione ANSA
  • 30 novembre 2020
  • 20:26

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie