Beauty & Fitness

Anche agli uomini piace. Il make up

Copri-occhiaie, fondotinta e autoabbronzanti e trattamenti illuminanti. Non c'entrano le tendenze sessuali ma la cura dell'aspetto

© Lorraine Boogich. iStock © Ansa

(di Agnese Ferrara)

   (ANSA) – ROMA-  Si vergognano ancora ad ammetterlo ma il makeup piace sempre di più agli uomini che lo iniziano ad usare ogni giorno. Copri-occhiaie, fondotinta e autoabbronzanti, dopo idratanti ed esfolianti, sono finiti nel beauty case di lui assottigliando le differenze di genere in campo beauty. Il fenomeno del trucco maschile contagia l’occidente: cresce del 38% in Inghilterra, negli Stati Uniti ha fatturato 28 miliardi di dollari lo scorso anno. Si usa ma non si dice anche in Italia, soprattutto per nascondere difetti e stanchezza cronica, assicurano gli esperti. Alla base di una tale rivoluzione cosmetica c'è più cura dell'aspetto e il desiderio, molto terreno, di sembrare meno stanchi.

Sottolineano i proprietari delle britanniche Mmuk Man e Myego che hanno presentato recentemente linee di trucco per soli uomini, con confezioni nere e aspetto molto mascolino, per il mercato inglese: “I maschi usano il makeup per sembrare più riposati ma non lo dicono, si imbarazzano ancora ad ammetterlo ma le cose stanno cambiando” . Nella profumeria Sephora di Union Square, Manhattan, i maestri del makeup truccano e insegnano il ‘fai da te’ ai ragazzi. “Sulla pelle maschile si applica prima un idratante che prepara la pelle – afferma Efron Bethey, truccatore – “poi un fondotinta che corregga difetti del colorito. infine un abbronzante, un correttore e un balsamo per le labbra. L’effetto? Si ritorna riposati, il viso sembra più luminoso, pulito e sano”.

   “Occhiaie, labbra secche, ferite da rasatura, cicatrici, tatuaggi che non piacciono più, il trucco per uomo non è più solo applicato agli attori di teatro e ai modelli” – sottolinea David Nicholas, truccatore a Boston, proprietario della linea cosmetica per uomo ‘M.A.N. Strangely – “è richiesto da chi vuole apparire migliore”.

“La richiesta di trattamenti illuminanti per il viso è in netto aumento fra i nostri clienti assillati dalla stanchezza cronica” – conferma Prospero Di Veroli, proprietario di un club benessere per uomini nel centro di Roma, Wonderfool - “In barberia oltre alla rasatura sono molto richiesti i peeling facciali che illuminano il viso e ne migliorano il colorito, insieme alla radiofrequenza ad ossigeno, che dà nuovo turgore al volto. Infine maschere e massaggi che garantiscono un aspetto di nuovo riposato in poco tempo”.

Il makeup artist Pablo Ardizzone, autore dei look di molte attrici e attori italiani, spiega: “Il make-up nasconde lo stress della vita di tutti i giorni ed è diventato comune agli uomini anche in Italia, ma ancora devono imparare ad usarlo bene. In particolare i ragazzi giovani applicano il correttore, lo usano male e si riconosce. In generale gli uomini abusano di cosmetici autoabbronzanti, spalmati così male da fare un effetto artefatto e innaturale. Molto apprezzato dal sesso forte infine il fondotinta, applicato solo in alcune aree specifiche del viso, come intorno agli occhi e non sulla zona della barba”. Precisa Ardizzone :“In costante aumento anche la richiesta di maschere di bellezza, soprattutto impacchi freddi per lenire le borse e le occhiaie e i segni di stanchezza dal viso”.

     Esattamente un anno fa gli stilisti Jean Paul Gaultier e Tom Ford inauguravano le prime linee cosmetiche maschili che includevano prodotti anti-occhiaie, abbronzanti, gel per labbra e eyeliner. Tom Ford per la campagna pubblicitaria della linea scelse il modello sex symbol Juan Betancourt che, nello spot, si spalmava il trucco sul viso da solo. A conferma del cambiamento in atto dei costumi maschili anche l’ultimo video postato su youtube in questi mesi dedicato al makeup: mostra 4 ragazzi canadesi che, per la prima volta, si truccano per assomigliare alle pop star Katy Perry, Lorde, Ariana Grande e Lady Gaga e sta avendo grande successo. Segue un precedente filmato in cui 5 uomini provano ad diventare donne affascinanti col trucco e che registrò in pochi mesi oltre 5 milioni e mezzo di contatti. Prodotti entrambi da BuzzFeed, social network di New York, la company ha chiesto ai followers : “Gli uomini dovrebbero sentirsi più liberi di truccarsi?” Un tripudio di commenti positivi.

  • Redazione ANSA
  • 30 ottobre 2014
  • 10:45

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie