• Bolaffi nel mercato immobiliare, prima asta il 22 aprile
ANSAcom

Bolaffi nel mercato immobiliare, prima asta il 22 aprile

'E' una novità in Italia e in Europa continentale'

TORINO ANSAcom

di Amalia Angotti

Ville e appartamenti all'asta come rare opere d'arte e pezzi pregiati. L'iniziativa è della Bolaffi, nata nel 1890 come casa filatelica e oggi punto di riferimento nel mondo delle vendite di oggetti di pregio e da collezione. Con Investitalia, società torinese del settore, ha costituito Bolaffi per gli immobili. La prima asta pubblica sarà il 22 aprile, nella storica sede di Torino, con un numero di lotti che va dai 10 ai 20 immobili.

"Da un'approfondita osservazione del mercato è nata l'idea di proporre una soluzione alternativa al tipico canale dell'agenzia immobiliare. Contiamo di trasferire nel settore i segreti e il savoir-faire con cui trattiamo, da oltre 100 anni, pezzi da collezione da centinaia di migliaia di euro, lotti unici e oggetti che fanno parte della storia di molte famiglie. Vogliamo consentire di trovare il modo migliore per vendere e acquistare casa al giusto prezzo di mercato. Siamo i primi in Europa continentale e vogliamo diventare un punto di riferimento in Italia", spiega Filippo Bolaffi, amministratore delegato del gruppo torinese. "L'asta - precisa Giovanni Judica Cordiglia, ad di Investitalia - riguarderà ogni tipologia d'immobile, proprietà esclusive e residenze di prestigio, ma anche unità che rappresentino ottime opportunità di investimento: vere chicche come ville, appartamenti, terreni, fabbricati, negozi, ma anche prime case in città o seconde case al mare o in montagna. Non sarà riservata alla vendita, ma anche alla locazione".

Dopo un'accurata attività preliminare, Bolaffi per gli Immobili seleziona le unità più adatte, le verifica, prepara un fascicolo informativo completo a tutela del compratore, le promuove con iniziative mirate di marketing e le fa visitare ai potenziali interessati. Organizza poi l'asta, che pone in competizione simultaneamente e dal vivo tutti gli aspiranti acquirenti; chi offre di più è il "vincitore" e, in pochi minuti, stipula un atto preliminare al prezzo di aggiudicazione. Venditore e compratore hanno quindi la certezza che in quel momento l'immobile sia stato aggiudicato al giusto valore di mercato. Le commissioni saranno variabili (dal 2 al 5%) e scaglionate, si potrà acquistare con mutuo. Tramite la società collegata Aste Bolaffi viene garantita la massima trasparenza dell'intero processo e la tutela dell'acquirente da possibili "brutte sorprese". Bolaffi per gli immobili offre anche la possibilità di scegliere la trattativa privata come canale di vendita riservato a una rete di potenziali clienti preselezionati.

In collaborazione con:
Bolaffi

Archiviato in