Tienanmen: Radicali, governo si schieri

Sit in a Torino Milano e Roma

Redazione ANSA TORINO

(ANSA) - TORINO, 04 GIU - "Il governo italiano faccia tutta la pressione diplomatica possibile perché il sogno di democrazia di Hong Kong non venga soffocato e non continui a strizzare l'occhio al governo cinese che 31 anni fa ha represso nel sangue analoga richiesta di democrazia in piazza Tiananmen facendo migliaia di morti e annunciandone solo 155".
    Lo afferma Igor Boni, presidente dei Radicali Italiani, che oggi pomeriggio ha preso parte al sit-in di piazza Castello, a Torino promosso dall'Associazione radicale Adelaide Aglietta e dai Radicali anche a Roma e Milano.
    In piazza un centinaio di persone, tra cui anche Giampiero Leo, del coordinamento interconfessionale di Torino, e Maurizio Marrone, assessore regionale. Per terra sono stati posizionati 155 cartelli, ognuno con sopra i nomi di alcune delle vittime identificate di quella strage. Alla manifestazione hanno aderito anche Azione, +Europa, il Pd, AiresVen (Movimento di Appoggio alla Resistenza del Venezuela), la Chiesa cinese di Dio Onnipotente, Adhrrf (Associazione per la difesa dei diritti umani e religiosi), Partito Liberale per il Piemonte. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA