Maturità: dopo prove scritte è la volta degli orali

Tra novità dell'orale le tre buste per avviare il colloquio

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 21 GIU - Terminate le due prove scritte dell'esame di Maturità, si inizierà nei prossimi giorni con gli esami orali. Le date di inizio e fine degli orali verranno stabilite dalle commissioni quindi divergono da scuola a scuola.
    Ieri è stata estratta la lettera dalla quale si partirà in ciascuna classe per l'interrogazione orale.
    Le commissioni d'Esame coinvolte quest'anno sono 13.161 per 26.188 classi. I candidati iscritti alla Maturità sono 520.263, di cui 502.607 interni e 17.656 esterni. Il tasso di ammissione all'Esame è stato alto, del 96,3% a livello nazionale.
    Tra le novità dell'orale il fatto che la commissione predisporrà, per ogni classe, un numero di buste con i materiali di avvio del colloquio pari al numero dei candidati aumentato almeno di due unità, in modo da assicurare anche all'ultimo candidato di esercitare la facoltà di scelta fra tre buste. Il giorno del colloquio, infatti, il presidente di commissione preleverà in modo casuale tre buste alla presenza di ciascun candidato e le sottoporrà a quest'ultimo che ne sceglierà una. I materiali delle buste già scelte dai candidati non potranno essere riproposti in successivi colloqui.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA