Scuola: gruppo bimbi scrive "Quei sei contro l'inquinamento"

Libro durante il lockdown, metafora della lotta alla pandemia

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 20 FEB - Un piccolo miracolo di creatività nato dall'esigenza di un gruppo di bambini delle elementari di non perdere contatto durante il lockdown e riuscire a interpretare insieme quel periodo così difficile e traumatico.
    E' appena arrivato nelle librerie "Quei sei contro l'inquinamento", scritto tra marzo e giugno da 'Squadra CCM', una sorta di collettivo studentesco in erba composto da dodici compagni di classe della quarta elementare della Primaria Ruggero Bonghi, istituto romano a due passi da Colle Oppio e dal Colosseo, che durante la quarantena hanno scoperto come gli strumenti della didattica a distanza potessero rendere concreto il loro sogno di diventare scrittori.
    Fortemente uniti dall'esperienza della 'Squadra CCM', creata a scuola con l'obiettivo di sensibilizzare contro l'inquinamento, con l'arrivo del lockdown i bambini non hanno accettato di rimanere isolati e disperdere il senso di integrazione che dava loro quell'esperimento di comunità, e scoperto Zoom hanno aperto un account e deciso di riunirsi virtualmente ogni pomeriggio con il progetto di un'idea narrativa a cui dare a turno il proprio contributo. Ogni appuntamento è così diventato una seduta creativa finché non ha preso forma la trama di 'Quei sei contro l'inquinamento': sei bambini si ritrovano improvvisamente catapultati in un altro mondo, che un team di mostri sta distruggendo avvelenando l'ambiente. Riusciranno i piccoli eroi a sconfiggerli e salvare il pianeta? Spirito di gruppo, determinazione e soprattutto la capacità di reinterpretare metaforicamente, con un forte messaggio ambientalista, il dramma globale della pandemia sono stati premiati da una prestigiosa casa editrice che ha pubblicato il testo in 96 pagine illustrate da Matteo Lupatelli. 'Quei sei contro l'inquinamento' è ora in tutte le librerie anche virtuali. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA