Scuola: Bianchi e Franceschini,protocollo educazione audiovisiva

Progetto 'Uniti per la scuola' rivolto a studenti 11-15 anni

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi e quello della Cultura, Dario Franceschini, hanno presentato insieme questa mattina sui canali sociali del Miur "Uniti per la scuola", un'iniziativa di formazione sperimentale ideata da Unita-Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo, in collaborazione con l'Accademia del Cinema Italiano-Premi David di Donatello e "Alice nella Città", e che verrà promossa in 10 scuole di diverse città italiane. La sperimentazione, rivolta a studenti dagli 11 ai 15 anni e ai docenti, ha l'obiettivo di individuare nuove prospettive didattiche grazie all'incontro di pedagogisti e interpreti del mondo del teatro e dell'audiovisivo con docenti e studenti, attraverso l'utilizzo di tecniche teatrali e cinematografiche, inserite in un'adeguata cornice pedagogica. "Questa visione anche plastica della nostra presenza assieme - ha detto Bianchi rivolgendosi a Franceschini - dà l'idea del protocollo che firmiamo oggi, di come si costruiscano assieme questi due pilastri della vita civile che sono l'istruzione e la cultura".
    "L'iniziativa in sè - ha spiegato da parte sua Franceschini - è molto importante e si colloca in un filone che stiamo facendo insieme, l'obiettivo è abituare le persone a consumare cultura o ad avvicinarsi alla cultura e questo non può che passare attraverso la scuola. Oggi compiamo un passo in quella direzione".
    "Adesso - ha detto invece Piera Detassis, Presidente e Direttrice artistica dell'Accademia del Cinema Italiano-Premi David di Donatello, - ci uniamo al progetto Uniti per la scuola: è un segnale che stiamo cambiando anche la didattica del cinema ma anche che il David è definitivamente cambiato, non è più solo strumento di promozione ma anche di formazione". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA