De Raho: attenzione infiltrazioni mafia

"Boss arrivano con sacchi pieni di banconote per fare acquisti"

Redazione ANSA PALERMO

(ANSA) - PALERMO, 9 GIU - "Il rischio, nei momenti di difficoltà economica, è che le mafie riescano ad infiltrarsi ulteriormente nell'economia, ad esempio nel settore del turismo: ristoranti, bar, alberghi e altre attività". Lo ha detto Federico Cafiero De Raho, procuratore nazionale antimafia su Rai Radio1 a "Radio anch'io". "I mafiosi arrivano con sacchi pieni di banconote per fare acquisti, hanno bisogno che questo denaro venga nascosto attraverso prestanome e imprese che sono in difficoltà. Le mafie approfittano delle difficoltà delle imprese occultandosi al loro interno - ha proseguito -. Riescono a far entrare il denaro, quel denaro diventa usura e quell'usura permette ai mafiosi di diventare gestori di quell'impresa. Una soluzione per impedire alle mafie di impossessarsi dei patrimoni è dare immediato accesso al credito e alla liquidità e ampliare al massimo le attività della Guardia di Finanza".
    "Penso che sarebbe importante dare avvio a quella banca dati nazionali degli appalti - ha osservato - Molto spesso le mafie entrano negli appalti attraverso i cartelli, 60/70 imprese tutte gestite dalla mafia".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA