I luoghi monastici abruzzesi in mostra

Iniziative e percorso culturale per due giorni a Casa Abruzzo

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 3 SET - I luoghi monastici abruzzesi protagonisti a Milano. Casa Abruzzo ha infatti ospitato, ieri e l'altro ieri, nell'ambito del fuori Expo, la mostra "I luoghi monastici, presenze e segni nel territorio abruzzese", percorso culturale diviso in due aree tematiche: sezione fotografica e sezione multimediale.

L'esposizione è stata organizzata dagli architetti Emanuele Cavallini, Paola Renzetti e Simona Valente, del Centro Studi Architettura e Liturgia di Pescara, in collaborazione con la Fondazione Architetti Chieti-Pescara e con il coordinamento dell'architetto Claudio Varagnoli, ordinario di Restauro Architettonico all'Università "G. d'Annunzio" di Chieti-Pescara.

La sezione fotografica era composta da pannelli espositivi e totem illustrativi che hanno messo in luce le connessioni tra architettura, arte, tradizioni e pratiche agricole sull'esempio degli ordini monastici abruzzesi; la sezione multimediale, invece, serviva a raccontare il rapporto tra eremi e ordini monastici, attraverso la proiezione di un filmato.

La tradizione monastica benedettina ha generato non solo architetture e arti, ma soprattutto regole e tradizioni nell'arte dell'agricoltura e della pastorizia. Le abbazie presenti in Abruzzo, non rappresentano solo luoghi di culto o patrimoni architettonici e artistici regionali, ma sono stati dei veri poli amministrativi di attività agricola, pastorale e artigianale.

E sempre in tema di luoghi di culto, dal 18 al 20 settembre, la Fondazione Architetti Chieti-Pescara organizza il corso di formazione professionale "Eremi e Luoghi di culto rupestri".

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche:

26 ott. 2015 17:29

13 ott. 2015 16:04

agendaeventi