Abruzzo, una cena per undici senzatetto

Cena a base di pesce povero e alta cucina da Marevivo

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 7 LUG - I prodotti del mare simbolo di solidarietà in chiave Abruzzo. Nella sede di Umanitaria, a Milano, nel Chiostro della Memoria, è cominciata la maratona a favore dei senza tetto organizzata dall'Abruzzo per tutto il periodo del suo impegno a Expo. Al Chiostro si è svolta la prima cena a favore delle persone senza fissa dimora ospiti della Chiesa di San Marco a Brera. La cena è stata organizzata dall'associazione Marevivo e da 'Qualità Abruzzo'. L'iniziativa, intitolata 'La Tavola Blu per Expo 2015: le risorse marine un pianeta da nutrire' ha visto presenti undici homeless che hanno potuto gustare dal vivo come sia possibile coniugare pesce povero e alta cucina.

"Siamo la prima Regione a riconoscere il diritto al cibo nello Statuto regionale - aveva ricordato alla vigilia il sottosegretario Camillo D'Alessandro, delegato Expo della Regione - . La cultura del cibo in noi abruzzesi si rappresenta nella solidarietà, nella condivisione. Il Presidente Ciampi si rifugiò in Abruzzo da partigiano e scrisse 'ci dividemmo il pane che non c'era'. In questa frase noi abruzzesi ci riconosciamo pienamente".(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche:

26 ott. 2015 17:29

13 ott. 2015 16:04

agendaeventi