Onu porta le "Water Rooms"

Progetto Ministero Ambiente per uso consapevole dell'acqua

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 21 SET - Un viaggio metaforico nel mondo dell'acqua attraverso cinque cortometraggi di animazione e altrettanti monologhi di importanti personalità internazionali, prima fra tutte come l'attivista indiana e ambassador di Expo Vandana Shiva. E' il progetto "The Water Rooms" inaugurato a Expo dal Programma delle Nazioni Unite per la Valutazione delle risorse idriche mondiali e dal Ministero dell'Ambiente italiano, in collaborazione con alcune aziende tra cui Edison. Il progetto si fonda sui risultati del Rapporto delle Nazioni Unite sullo Sviluppo delle risorse idriche mondiali 2015 "Acqua per un mondo sostenibile" e sul contributo oltre 60 organizzazioni ed esperti internazionali e ha come obiettivo la sensibilizzazione dell'opinione pubblica a una gestione e a un utilizzo consapevole delle risorse idriche. La presentazione ha avuto luogo nell'Auditorium di Palazzo Italia e si è aperta con un videomessaggio del Ministro dell'Ambiente, Gianluca Galletti. "L'acqua è un bene essenziale per l'umanità, per questo ministero abbiamo aderito convintamente al progetto educativo-formativo Stanze dell'acqua dell'Unesco". Anche in Italia, ha proseguito Galletti, esiste un "problema" legato all'acqua: "Ogni famiglia consuma ogni giorno 400 litri d'acqua, ma al rubinetto ne arrivano solo 250 effettivi. Questo vuol dire che ogni giorno continuiamo a sprecare tantissima acqua per colpa di un sistema idrico inefficiente. Come Ministero stiamo lavorando su questo, ma c'è ancora moltissimo da fare". Ma lo spreco dell'acqua, ha aggiunto Galletti, "si combatte con una vera educazione all'ambiente.

Solo così riusciremo a ottenere risultati straordinari".(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche:

agendaeventi