Terminata la costruzione di 15 padiglioni

Sopralluogo di Sala in cantiere, lunedì attesi rappresentanti Ue

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 3 GEN - Sono ormai una quindicina i Paesi che hanno terminato la parte di costruzione del loro padiglione all'Expo di Milano. Il commissario Giuseppe Sala ha fatto un sopralluogo con i tecnici al cantiere per fare un punto sull'avanzamento dei lavori dei 53 Paesi che hanno deciso di fare un proprio padiglione invece di allestire uno spazio nei padiglioni collettivi.

Fra le nazioni più avanti ci sono diversi paesi arabi, mentre sono più indietro i Paesi che hanno deciso la partecipazione all'ultimo momento (come l'Olanda, o la Turchia che aveva inizialmente cancellato la presenza ad Expo, che poi ha confermato). Non ci sono però molte preoccupazioni: anche Istanbul inizierà i lavori il 10 gennaio con l'obiettivo di finire in due mesi. Il Bahrain è il primo Paese ad avere terminato la costruzione, ma non l'unico. Stanno ormai lavorando alle rifiniture interne nazioni come Angola, Repubblica Ceca, Kuwait, Israele e Germania. Entro la fine del mese saranno una ventina.

I lavori procedono anche lungo il cardo, cioè la via che da Nord a Sud attraversa il sito e che ospita la parte italiana dell'esposizione, oltre allo spazio dell'Unione Europea. E proprio lunedì è fissata una visita in cantiere dei rappresentanti della Ue..

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA