A lezione di Medicina dell'Alimentazione

'Dialoghi della Chirurgia', 22 conferenze tra oggi e ottobre

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 10 GIU - Zucchero? Gli esperti sconsigliano di superare i 35 grammi al giorno, ma il suo consumo è in media di 85, dose che alza la glicemia e attiva l'insulina.
    Diverticolite? E' l'infiammazione dei diverticoli dell'intestino e causa crampi, dolori, emorragie. Dopo i 60 anni di età tutti hanno diverticoli ma con una dieta sana si può evitare che si infiammino. Sono solo due tra i 22 argomenti che il 'Collegio dei Chirurghi' ha deciso di trattare in altrettante conferenze con il pubblico, nell'ambito di Expo 2015.
    Il tema generale è quello di EXPO: l'alimentazione. Il titolo è significativo: 'I Dialoghi della Chirurgia italiana'.
    L'iniziativa è del professor Marco D'Imporzano, Past President del Collegio dei Chirurghi. Lo scopo è di far arrivare a un pubblico di giornalisti e lettori/pazienti notizie certificate su evidenze clinico-operative condivise dalla comunità scientifica. Il tutto col patrocinio, fra gli altri, del ministero della Salute, di UNAMSI (Unione NAzionale Medico Scientifica di Informazione) e dell'Associazione Lombarda dei Giornalisti. Ogni 'Dialogo' sarà organizzato da un'Associazione medica o da Società Medico Scientifica.
    Così, domani a Milano presso l'Unione del Commercio, in corso Venezia, sarà la Società di Otorinolaringologia e Chirurgia Cervicale a spiegare 'Quando la convivialità diventa un problema: dalla deglutizione difficile ai difetti dell'udito'.
    Il 4 settembre la Società di Chirurgia Pediatrica (Sicp), promuoverà il tema di 'Quando il cibo può far male ai bambini: miti, pregiudizi, realtà'. E ancora, 'Artroscopia e Sport', 'Tumori da cause alimentari', 'Patologia Prostatica, alimentazione e sessualità', 'Stai bene a tavola ed eviti il tavolo...operatorio' e molti altri argomenti interessanti per il pubblico.
    Ognuno di questi 'Dialoghi' (il calendario completo lo si può trovare su www.idialoghidellachirurgia.it) durerà 4 ore e sarà diviso in due parti: la prima dedicata a patologia e scelte terapeutiche, la seconda al 'dialogo' con il pubblico. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA