Giornata alberi: Coldiretti, piantiamone 5 milioni in città

In 5 anni, per creare oasi mangia smog

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 21 NOV - Piantare in Italia 50 milioni di alberi nell'arco dei prossimi cinque anni nelle aree rurali e in quelle metropolitane, anche per far nascere foreste urbane con una connessione ecologica tra le città, i sistemi agricoli di pianura a elevata produttività e il vasto e straordinario patrimonio forestale presente nelle aree naturali. E' la proposta formulata da Coldiretti e Federforeste con il progetto "Bosco vivo e foreste urbane" divulgato in occasione della Giornata nazionale degli alberi.

L'obiettivo - precisa la Coldiretti - è quello di creare vere e proprie oasi mangia smog nelle citta' . Una pianta adulta è capace di catturare dall'aria dai 100 ai 250 grammi di polveri sottili e un ettaro di piante elimina circa 20 chili di polveri e smog in un anno. In Italia ogni abitante dispone in città di appena 32,8 metri quadrati di verde urbano. La situazione peggiora per le metropoli, con valori con valori che vanno dai 6,3 di Genova ai 16,5 a Roma, dai 18,1 di Milano ai 22,6 di Torino fino ai 22 metri quadrati a Bologna.

La situazione è diversa nelle aree rurali, dove le foreste hanno continuato a espandersi ricoprendo oltre 11 milioni di ettari nel nostro Paese, il 40% della superficie nazionale.

Siamo di fronte - spiega la Coldiretti - all'inarrestabile avanzata della foresta, che senza alcun controllo si è impossessata dei terreni incolti e domina ormai più di 1/3 della superficie nazionale con una densità che la rende del tutto impenetrabile ai necessari interventi di manutenzione.

Per difendere il bosco italiano occorre creare le condizioni - conclude Coldiretti - affinché si contrasti l'allontanamento dalle campagne e si valorizzino quelle funzioni di sorveglianza, manutenzione e gestione del territorio svolte dagli imprenditori agricoli. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie