Se l'aria è inquinata la maglietta ci avverte

Cambia colore se rileva polveri sottili. Costa 500 dollari

Redazione ANSA ROMA

L'inquinamento dell'aria è un problema sempre più sentito nelle città di tutto il mondo. Per le persone particolarmente attente o preoccupate, oggi c'è modo di sapere ad ogni passo quanta sporcizia si sta inalando. Il designer Nikolas Bentel ha infatti creato una maglietta che cambia colore man mano che la concentrazione degli inquinanti aumenta, avvertendo chi la indossa e tutti i passanti. Il prezzo, tuttavia, non è dei più abbordabili: 500 dollari.

La linea d'abbigliamento si chiama Aerochromics e al momento comprende tre magliette di cotone a manica lunga dedicate a diversi tipi di inquinanti: polveri sottili, monossido di carbonio e radioattività. Le maglie sono dotate di sensori che rilevano il livello dell'inquinante, e di una speciale tintura che passa dal nero al bianco all'aumentare della pericolosità dell'aria. In pratica si esce di casa con una maglietta nera, ma se si va in zone della città particolarmente inquinate la maglia rivela un tessuto fantasia in bianco e nero.

"Le maglie garantiranno la vostra sicurezza mentre attraversate una città, avvisandovi di inquinanti e radiazioni pericolose intorno a voi", si legge nel sito web del progetto.

L'idea, presumibilmente, è che in presenza di monossido di carbonio e polveri sottili elevati il cittadino indossi una mascherina, o che si allontani se la maglietta rileva radioattività. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA