Aeroporto più 'verde' a Bologna, al via progetto di riciclo

Per il recupero dei bicchieri dei distributori automatici

Redazione ANSA BOLOGNA
(ANSA) - BOLOGNA, 04 NOV - All'aeroporto Marconi di Bologna si aggiunge un altro tassello per una gestione più sostenibile: parte un progetto di riciclo e recupero per i bicchierini e le palette dei distributori automatici di bevande. È il primo scalo in Italia ad attivare una iniziativa del genere grazie alla quale il Marconi stima di riciclare 100mila bicchieri nel primo anno di raccolta e di arrivare a regime a raccoglierne 300mila, pari a quasi una tonnellata di plastica PS polistirolo. La frequenza di raccolta sarà di tre mesi.

Presentato oggi, il progetto 'RiVending' è frutto di un protocollo siglato dalla società AdB, con il Gruppo Hera e in collaborazione con il Gruppo Argenta, promosso da Confida Associazione Italiana Distribuzione Automatica, Corepla e Unionplast. In corrispondenza dei distributori automatici di bevande gestiti da gruppo Argenta sono stati posizionati dei contenitori dedicati, che favoriscono la raccolta in modo ordinato dei bicchierini e delle palettine. Il materiale così raccolto, non "contaminato" da altri rifiuti e già impilato in sacchetti a tubo, viene stoccato in maniera separata nell'isola ecologica dell'aeroporto e quindi recuperato dagli operatori di Hera, che lo conferiscono in un impianto di Corepla per il riciclo. Dal materiale prodotto verranno realizzati nuovi manufatti, per un completo riutilizzo della materia prima, in un'ottica di economia circolare. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA