Nasce #RaeeGeneration per la raccolta di rifiuti tecnologici

Cinque giovani influencer guidano campagna di sensibilizzazione

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 02 MAR - In radio, con un film e sui canali social, nasce la #RaeeGeneration con l'obiettivo di sensibilizzare Generazione Z e Millennials sulla corretta raccolta dei rifiuti tecnologici: i protagonisti sono cinque giovani influencer che invitano ad attivarsi in prima persona per la tutela dell'ambiente. E' la nuova campagna di comunicazione 'cross media' promossa dal Centro di Coordinamento Raee per la corretta raccolta dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee) realizzata per il terzo anno consecutivo da Tend Milano.

La campagna vede protagonisti Thomas Asueni, Ivano Chinali, Cesca Tamburini, Charlie Moon e SayRevee cinque giovani influencer, già impegnati nella comunicazione di temi legati alla sostenibilità ambientale sui social e con un forte seguito tra giovani e giovanissimi.

Il film prodotto da Heritage Global con la regia di Igor Borghi, segna così la nascita di una nuova generazione di giovani, la #RaeeGeneration, sensibili ai temi ambientali e al loro futuro, attenti alle buone abitudini e al corretto conferimento dei Raee nei centri di raccolta presenti sul territorio. Uno storytelling coinvolgente che si chiude invitando gli spettatori a unirsi a loro e a scendere in campo per la tutela dell'ambiente. Nella campagna radiofonica i cinque 'ecotokers' sono affiancati da un ambassador d'eccezione, DJ Ringo, già testimonial della nota campagna "I Dj contro l'abbandono dei Raee". Lo spot radiofonico multisoggetto sarà veicolato su Virgin Radio, Radio 105 e R101.

Inoltre tutte le informazioni su come e dove consegnare correttamente i propri Raee sono disponibili sul portale RaccoltaRAEE.it "Sui temi dell'educazione ambientale e dei comportamenti corretti, non dobbiamo fermarci a barriere generazionali" afferma Fabrizio Longoni, direttore generale del Centro di Coordinamento Raee. "Bisogna parlare soprattutto ai più giovani - spiega - dato che sono grandi consumatori di prodotti elettronici e che saranno i protagonisti del mondo di domani. E a loro - conclude -dobbiamo ricordare che i comportamenti di oggi saranno quelli che determineranno la situazione futura".

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie