Ong, in Ue uso olio di palma in biodiesel ai massimi storici

Rapporto, crolla ai minimi impiego in alimenti e cosmetici

Redazione ANSA BRUXELLES

In Europa crollano i consumi di olio di palma in cosmetici e alimenti, ma aumentano nelle miscele di carburanti, con l'Italia terza produttrice dell'Ue.

E' quanto emerge da un'analisi di Transport & Environment, secondo cui la quantità di olio di palma utilizzato per il biodiesel nell'Ue è aumentata del 7% l'anno scorso, raggiungendo il massimo storico di 4,5 milioni di tonnellate. Al contrario, l'olio di palma usato per alimenti e detergenti è ai minimi storici, a 2,8 milioni di tonnellate. Nel 2019 Spagna (1,8 mln di tonnellate), Paesi Bassi (1 mln) e l'Italia (0,9 mln) insieme hanno rappresentato l'81,5% della produzione di biodiesel da olio di palma dell'Ue. Una situazione che dovrebbe cambiare, spiegano dalla Ong.

Le nuove regole Ue approvate nel 2018, infatti, indicano l'olio di palma come materia prima ad alto rischio deforestazione e per questo ne limitano l'uso nelle miscele di carburante ai livelli del 2019, per eliminarlo gradualmente dal 2023 al 2030.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie