Il 2020 anno della biodiversità, più tutela aree protette

Riunito comitato italiano Conservazione natura (Iucn)

Redazione ANSA ROMA

Obiettivi più ambiziosi di conservazione della natura: a rilanciare l'azione sulla tutela della biodiversità nazionale è il Comitato italiano dell' International Union for Conservation of Nature (Iucn), la principale organizzazione internazionale che opera nel campo della conservazione della natura e dell'uso sostenibile delle risorse naturali, che si è riunito ieri in videoconferenza. Il Comitato italiano sostiene l'attività dell'Iucn per gli obiettivi di conservazione della natura nel nostro Paese e per il contributo che l'Italia dà a livello globale.

"L'incontro - si legge in una nota del ministero dell'Ambiente - ha consentito di rilanciare l'impegno nazionale in un anno cruciale come il 2020, anno della biodiversità, a partire dalla tutela delle specie più minacciate in base alle Liste Rosse nazionali per poi puntare sul miglioramento dell'efficacia di gestione delle aree protette attraverso il percorso di certificazione delle Green list".

Durante la riunione in videoconferenza è stata indicata la necessità di rendere più ambiziosi gli obiettivi di conservazione, attraverso il rafforzamento degli strumenti utili per garantire il loro raggiungimento, e si è parlato del percorso che porterà al prossimo congresso mondiale dell'Iucn, slittato dal giugno 2020 al gennaio 2021 a causa dell'emergenza sanitaria in corso. È stato infine rinnovato, tramite l'elezione dei suoi componenti, il Consiglio del comitato italiano dell'Iucn, co-presieduto dal ministero dell'Ambiente e da Federparchi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie