Cina, accesi riscaldamenti, inquinamento record nel nord

Contribuiscono impianti di riscaldamento a carbone

Redazione ANSA PECHINO

L' inquinamento dell'aria ha raggiunto livelli pericolosi nel nord della Cina, dove sono stati accesi gli impianti di riscaldamento, in grande maggioranza alimentati a carbone. Lo riferiscono i media cinesi.

Il livello più alto è stato raggiunto a Shenyang, nel nordest del Paese, dove le particelle P.M 2,5, pericolose per la salute umana, hanno raggiunto i mille microgrammi per metro cubico. Il livello massimo considerato sopportabile dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e' di 25 microgrammi per metro cubico, vale a dire 40 volte inferiore a quello registrato a Shenyang. Le autorità cittadine hanno invitato i residenti a rimanere al chiuso e hanno chiesto ad alcune fabbriche di chiudere i battenti per ridurre l'inquinamento.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie