Responsabilità Editoriale Gruppo Italia Energia

Prezzi carburanti: regna la calma

Le compagnie rimangono ferme. Quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo in saliscendi (articolo di Quotidiano Energia)

Quotidiano Energia - Estate all’insegna della tranquillità sulla rete carburanti italiana. Oggi e nelle settimane a cavallo di Ferragosto non si registrano infatti interventi sui prezzi raccomandati da parte delle compagnie. Mentre le quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo, dallo scorso 7 agosto (ultimo aggiornamento di QE prima della pausa estiva), sono state caratterizzate da leggeri saliscendi con una prevalenza di movimenti verso il basso nelle ultime sedute.

Questa situazione di calma si riflette sui prezzi praticati sul territorio. In particolare, in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, emerge che il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è a 1,407 euro al litro (come il 7 agosto), con i diversi marchi compresi tra 1,406 e 1,420 euro/litro (no logo 1,393). Il prezzo medio praticato del diesel è a 1,288 euro/litro (come il 7 agosto), con le compagnie posizionate tra 1,286 e 1,303 euro/litro (no logo 1,273).

Quanto al servito, per la verde il prezzo medio praticato è a 1,559 euro/litro (1,557 il livello rilevato il 7 agosto) con gli impianti colorati che mostrano prezzi medi praticati tra 1,516 e 1,615 euro/litro (no logo 1,449). La media del diesel è a 1,442 euro/litro (1,441 il 7 agosto), con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi praticati compresi tra 1,403 e 1,502 euro/litro (no logo 1,330). Infine, il Gpl va da 0,577 a 0,600 (no logo 0,569).

 

Modifica consenso Cookie