Manovra: Confindustria E-R, serve piano nazionale energia

Sassi: Dimenticati i temi dei crediti d'imposta e imprese 4.0

Redazione ANSA BOLOGNA
(ANSA) - BOLOGNA, 02 DIC - "No a interventi tampone che arrivano fino a marzo, serve un piano energetico nazionale il prima possibile". Così la presidente di Confindustria Emilia-Romagna Annalisa Sassi sulla manovra finanziaria.

"Abbiamo visto quanto è stato allocato sul tema compensazioni energetiche in manovra, non possiamo andare avanti come Paese a dover gestire situazioni tampone per il costo dell'energia, è meglio che facciamo investimenti il più rapidamente possibile anche come sistema paese sul tema energia in modo risolutivo", ha aggiunto, parlando a Bologna.

E poi, "sono state dimenticate alcune situazioni importanti come quella dei crediti d'imposta e quella del 4.0 che per le imprese rappresentano proprio la parte investimenti, quindi sono agevolazioni che poi si riversano su occupazione e sviluppo".

"Tutto questo - ha concluso Sassi - è un aspetto molto rilevante che non è stato adeguatamente preso in considerazione". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA