==Energia:Venier,stoccaggi e nuova rete per la sicurezza

L'ad Snam, sul rigassificatore di Piombino rispetteremo i tempi

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 23 NOV - Un piano per il gas su più leve "per garantire la sicurezza dell'inverno, tamponando la situazione di emergenza, ma anche per cominciare a costruire i presupposti che servono a sciogliere o a superare i nodi che sono venuti al pettine con questo nuovo contesto geopolitico". Ad affermarlo in una intervista al Sole 24 Ore è l'ad di Snam Stefano Venier.

Rispetto agli stoccaggi "il riempimento ha superato il 95%. Era un obiettivo non scontato anche solo rispetto al 90%, ma non sarebbe stato possibile senza la tempestiva introduzione del servizio di ultima istanza che ha visto in campo Snam e il Gse.

Senza questo servizio, saremmo fermi al 70-75%". Rispetto al prossimo inverno invece "stiamo portando avanti un percorso autorizzativo per gestire in modo ottimizzato alcuni dei giacimenti dal punto di vista delle pressioni in modo da aumentare la capacità disponibile, un 5% circa in più". Inoltre "abbiamo già presentato un progetto per un nuovo stoccaggio nel sito di Alfonsine (Ravenna), che può avere una capacità di 1,8 miliardi di metri cubi". Rispetto invece al rigassificatore di Piombino "seguiamo con attenzione le evoluzioni delle scelte locali, ma non ci facciamo distrarre dall'obiettivo finale che è la sicurezza energetica nazionale. Stiamo lavorando per rispettare i tempi su cui ci siamo impegnati". Infine, Venier fa il punto sulla nuova rete Adriatica: "Quest'opera è essenziale.

Si tratta di 450 chilometri e di una centrale di spinta a Sulmona, per un impegno di circa 2,5 miliardi che, se partiremo in tempi rapidi, possiamo completare nel 2027". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA