Kiev, sanzioni al più presto contro industria nucleare russa

'Misure dovute anche a minacce contro centrale di Zaporizhzhia'

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 08 AGO - Devono essere adottate al più presto possibile sanzioni contro tutta l'industria nucleare russa, tra le quali quelle dovute alle minacce russe contro l'impianto nucleare di Zaporizhzhia. Lo ha detto su Telegram Andriy Yermak, a capo dell'ufficio presidenziale ucraino, citato dall'agenzia di stampa Ukrinform.

"Il ricatto nucleare russo non ha funzionato prima, e non deve farlo ora. La migliore risposta alle minacce contro la centrale nucleare di Zaporizhzhia è la liberazione dei territori ucraini dall'occupazione. Quando un terrorista propone condizioni, la risposta deve essere forte", ha continuato.

"Sanzioni contro l'intera industria nucleare della Federazione Russa devono essere adottate al più presto. Non sarà possibile dividere la coalizione anti-russa", ha aggiunto.

"La Russia sta provando a minare la fiducia nell'Ucraina con le sue provocazioni, ma in cambio deve essere riconosciuta come uno stato sponsor del terrorismo". Yermak ha inoltre affermato che "nel XXI secolo, solo i maggiori candidati al completo isolamento possono minacciare il mondo con una centrale nucleare. È a questo isolamento della Federazione Russa che dobbiamo provvedere insieme". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA