Nucleare: Bonelli, inopportuno governo partecipi a convegno

A Roma il 15, organizzato da Associazione italiana nucleare

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 09 DIC - "Che al convegno del 15 dicembre 'Il nucleare decisivo per la transizione energetica' (organizzato a Roma dall'Associazione italiana nucleare, Ain, n.d.r.), partecipino esponenti di governo, è inopportuno e preoccupante, per di più se pensiamo che tra pochi giorni la Commissione europea deciderà definitivamente sulla tassonomia verde UE e che il parere dei governi europei sarà determinante se inserire il nucleare e il gas come energie verdi". Lo dichiara il co-portavoce nazionale di Europa Verde, Angelo Bonelli.

"Stiamo assistendo, in Europa e in Italia, a un vero e proprio assalto dell'industria nucleare mondiale per verniciare di verde un'energia pericolosissima e costosissima - ha proseguito Bonelli -. Una lobby che non ha ancora risolto il problema della gestione delle scorie radioattive, che vuole mettere mano agli imponenti finanziamenti del piano verde UE, sottraendoli alle rinnovabili, per sostenere il nucleare come quello francese, fortemente indebitato, che vive solo con i finanziamenti dello Stato".

"Non metto in discussione, ovviamente, la libertà di opinione, di confronto e discussione, - continua l'esponente Verde, - ma che il ministro agli affari europei Amendola e la sottosegretaria al ministero della transizione ecologica Gava partecipino a un convegno a senso unico, che presenta il nucleare come energia verde, lancia un segnale preoccupante che delegittima un percorso democratico che, nel 2011, aveva bocciato per la seconda volta il ricorso al nucleare con un referendum".

"Un convegno a cui parteciperanno aziende con interessi nel settore della costruzione delle centrali centrali nucleari, come Westinghouse, Rolls Royce o la SFEN, e che ha come obiettivo quello di dipingere di verde il nucleare, una delle più colossali fake news, sottraendo risorse alle politiche di contrasto alla crisi climatica nel nostro Paese, dovrebbe porre un serio problema di opportunità di partecipazione agli esponenti del Governo che vi prenderanno parte", conclude Bonelli. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA