Eni: Copasir sente Descalzi, focus su prezzi e 'green'

Ad Eni sentito su sicurezza energetica e tassonomia Ue

Redazione ANSA ROMA

Il Copasir ha ascoltato giovedì in audizione l'amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi, proseguendo nell'indagine conoscitiva sulla sicurezza energetica nell'attuale fase di transizione ecologica.

Nel corso dell'audizione, durata oltre due ore, informa il presidente del Comitato Adolfo Urso, "sono stati esaminati numerosi temi: i fattori che determinano le dinamiche dei prezzi delle materie prime energetiche ed in particolare il gas e le loro ricadute sul sistema industriale e sulla bolletta domestica; la composizione e le caratteristiche specifiche dell'offerta e della domanda presenti sul mercato energetico, anche in considerazione del processo di trasformazione 'green'; la diversificazione tra le fonti energetiche e nelle modalità di approvvigionamento delle medesime, analizzando la composizione del mix energetico del nostro Paese e della Ue e come questo tiene conto delle dinamiche cicliche tipiche delle fonti rinnovabili; le prospettive per l'introduzione di nuovi sistemi di produzione energetica sostenibili sul piano economico e ambientale ed i progetti di Eni in tale contesto in Italia e in altri Paesi".

Si è inoltre evidenziata, ha proseguito Urso, "l'attività e la presenza di Eni in ambito internazionale sia nella ricerca in nuove tecnologie che nella produzione e distribuzione di energia, fatture peculiare della strategia aziendale. Si è infine trattato il tema della tassonomia europea delle fonti energetiche "green" e come questa possa avere ricadute nella composizione della strategia nazionale di sicurezza energetica dei diversi paesi europei".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA