Vertice di Fridays for Future a Losanna, c'è anche Greta

Da lunedì a venerdì si ritrovano attivisti da tutto il mondo

Redazione ANSA ROMA

L'attivista svedese per il clima Greta Thunberg partecipa da stamani a Losanna, in Svizzera, al vertice internazionale del movimento da lei ispirato, "Fridays for Future". All'evento, che si tiene all'Università locale, partecipano 450 attivisti da 37 paesi. I lavori andranno avanti fino a venerdì, quando si terrà una manifestazione in città, con la presenza della stessa Greta. 

Sono 30 i giovani attivisti italiani di Fridays For Future (il movimento dei giovani per il clima ispirato da Greta Thunberg) che partecipano a Losanna in Svizzera a "Smile" (Summer Meeting In Lausanne Europe), l'incontro internazionale del movimento. L'evento coinvolge 500 attivisti, fra cui la stessa Greta, provenienti da 37 Paesi di tutto il mondo.

Il Summit è cominciato oggi, lunedì 5 agosto, e si concluderà venerdì 9 agosto, con una manifestazione nella città svizzera. Smile, organizzato da attivisti al di sotto dei 25 anni, sarà ospitato dall'Università di Losanna (UNIL), che metterà a disposizione gratuitamente il centro congressi, quattro auditorium e diverse decine di sale di lavoro.

Per ridurre al minimo la propria impronta ecologica, tutti i partecipanti raggiungeranno il Summit tramite bus e treni. L'evento è finanziato con raccolte fondi dei movimenti nazionali. L'obiettivo del vertice di Losanna, scrive Fridays for Future Italia sul suo sito, è "creare una base paneuropea del movimento" e "discutere in merito alle future azioni comuni per fare pressione sulle istituzioni e sulla società. Argomento cardine sarà lo scambio di idee e strategie in merito alla prossima grande mobilitazione globale (3/o Sciopero Globale per il Clima) che si terrà dal 20 al 27 Settembre 2019, in più di 4700 piazze". Fra gli ospiti del summit, Ernst von Weizsäcker (presidente onorario del Club di Roma), Jacques Dubochet (premio Nobel e sostenitore del movimento fin dall'inizio), Madani Kaveh (ex vice-presidente dell'assemblea delle Nazioni Unite per l'ambiente), Jean-Pascal van Ypersele (climatologo ed ex vice-presidente dell'IPCC), Roger Hallam e Rupert Read (fondatori e portavoce di Extinction Rebellion).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie