Lupo e orso: Trento e Bolzano, abbattimento in linee guida

Previo parere Ispra, qualora non sussistano altre soluzioni

Redazione ANSA TRENTO
(ANSA) - TRENTO, 23 FEB - Sono state messe a punto dalle Province autonome di Trento e di Bolzano le nuove linee guida relative alla gestione del lupo, inviate a Ispra per l'acquisizione del necessario parere. L'obiettivo del documento - si legge in una nota della Provincia di Trento - è quello di garantire l'applicazione delle leggi provinciali relative all'autonomia delle due Province nell'applicazione delle deroghe previste dalla normativa europea su lupi e plantigradi.

I principi di riferimento delle linee guida, che antepongono la tutela della popolazione animale a quella dei singoli individui, riguardano la volontà politica di garantire la conservazione di una popolazione di lupo in modo compatibile con le attività umane svolte sul territorio.

Nel documento vi è anche il riferimento alle leggi che attribuiscono ai presidenti delle Province la competenza al prelievo, cattura e uccisione dell'orso (Ursus arctos) e del lupo (Canis lupus), nel perseguimento delle finalità della direttiva Habitat, previo parere dell'Ispra, qualora non sussistano altre soluzioni valide e non venga messa a rischio la conservazione della specie.

"L'obiettivo che ci siamo prefissati con i colleghi della Provincia autonoma di Bolzano è quello di garantire l'incolumità delle persone, oltre alla sopravvivenza e al rilancio delle attività agricole di montagna, che svolgono un prezioso lavoro di manutenzione del paesaggio e che in alcuni casi si trovano ad operare in situazioni di forte disagio legate alla presenza di grandi carnivori", ha spiegato al riguardo l'assessore all'agricoltura, foreste, caccia e pesca della Provincia di Trento, Giulia Zanotelli. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie