Siccità, volume piogge mancate a primavera pari al lago di Como

'Mancano all'appello 20 miliardi di metri cubi di acqua. In 6 mesi precipitazioni -33%

Redazione ANSA

Un volume d'acqua pari all'intero lago di Como è "mancato all'appello" a causa della siccità la scorsa primavera, che ha registrato un deficit di pioggia di 20 miliardi di metri cubi sull'intero territorio nazionale. Il calcolo è dei meteorologi di Meteo.it-Centro Epson Meteo, che parlano di "siccità cronica" e di un mese intero di precipitazioni in meno rispetto alla media dall'inizio del 2017. "In Italia il clima da inizio anno - spiegano - è stato estremamente siccitoso e caldo. Nonostante la parentesi dei primi due mesi del 2017, piuttosto piovosi rispettivamente al Centrosud e al Nord, le temperature medie da inizio anno si consolidano a +0,9 gradi sopra la media, mentre le precipitazioni presentano un deficit di -21% a livello nazionale. "Questo - spiega Simone Abelli, meteorologo di Meteo.it - significa che mediamente manca un quinto della pioggia in soli 5 mesi, in pratica la pioggia di un mese intero, condizione grave anche perché stiamo andando incontro alla stagione secca. Calcolando il deficit di pioggia da dicembre ossia da quando si è reso evidente il problema della siccità, ne scaturisce un'anomalia di -33%, pari a un terzo delle precipitazioni in meno in 6 mesi: in pratica due mesi di pioggia in meno alle soglie di giugno che, in perfetta continuità con il periodo precedente, sta mostrando un'ulteriore estremizzazione di quelle preoccupanti anomalie termo-pluviometriche".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA