Campania

Campania:Mensorio,problemi parco Vesuvio all'esame Consiglio

Avviata interlocuzione con Casucci. Operativo un tavolo tecnico

(ANSA) - NAPOLI, 09 AGO - "Il Consiglio regionale e, nello specifico, la III Commissione permanente Turismo si stanno occupando appieno della condizione di difficoltà che vive il Parco Nazionale del Vesuvio, sin da quando le forze sindacali interessate hanno chiesto l'intervento delle istituzioni regionali. E' già in corso una proficua interlocuzione con l'assessore al turismo, Felice Casucci, e con tutte le parti coinvolte ed ulteriori momenti di confronto sono in programma".
    E' quanto afferma il Presidente della Terza Commissione Turismo, Giovanni Mensorio, riferendosi alle dichiarazioni del consigliere Diego Venanzoni. "In qualità di Presidente della III Commissione ho incontrato più volte Paolo Cappelli, presidente del Presidio Permanente Vulcano Vesuvio, e Gennaro Lametta di Confesercenti/Assoturismo-Federnoleggio, e ho concorso alla costituzione di un tavolo tecnico permanente al quale ho partecipato come Presidente della Commissione Turismo insieme all'assessore regionale al turismo e alla dirigenza dell'Ente Parco. Un impegno complessivo improntato alla concretezza e alla condivisione che, per quanto mi riguarda, continuerà incessantemente, a maggior ragione in questa fase complicata dai troppi incendi che stanno danneggiando il nostro territorio e che rischiano di avere ripercussioni anche sull'attrattività del Parco".
    "E' bene ricordare - aggiunge Mensorio - che il 23 luglio scorso si è tenuta la prima riunione del Tavolo tecnico che ha visto la partecipazione del sottoscritto come Presidente della Commissione turismo, dell'assessore regionale Casucci, della direttrice generale per le politiche culturali e turistiche, Rosanna Romano, del Presidente dell'Ente Parco Nazionale del Vesuvio, Agostino Casillo, e del Direttore, Stefano Donati. In tale contesto abbiamo pianificato proficue sinergie con i comuni dell'area Parco e vagliato ulteriori misure che, in linea con le normative anti covid, serviranno ad attrarre la presenza di turisti nonostante la complicata fase emergenziale. Misure che nel 2020 hanno permesso, nella massima sicurezza, di accogliere comunque oltre 100mila turisti e 40mila dal secondo lockdown ad oggi".
    "Ovviamente la III Commissione Turismo continuerà ad audire tutte le parti interessate, le istituzioni coinvolte nella gestione del Parco e promuoverà essa stessa un nuovo tavolo permanente, anche con la presenza delle parti sindacali, che servirà a coordinare meglio la fase progettuale e propositiva per il futuro dell'Ente. L'auspicio è che tutti i colleghi consiglieri che hanno a cuore le sorti del Parco, come il collega Venanzoni, nella piena consapevolezza del lavoro già svolto, si inseriscano nel solco tracciato dalla Commissione e dal Governo regionale dando il loro contributo di impegno e di idee a quanto già pianificato con opportuno e adeguato tempismo.
    La Commissione Turismo interverrà incessantemente fino a quando le criticità non non saranno risolte o fino a quando non avrà la certezza di aver dato un contributo decisivo per migliorare la condizione del Parco del Vesuvio e creare i presupposti di una sua crescita ulteriore", chiude Mensorio. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie