Campania

Beni culturali: Santuario Annunziata Giugliano, persi fondi

Question time Porcelli.Antica chiesa è di proprietà dell'Asl Na2

(ANSA) - NAPOLI, 23 LUG - Cosa accadrà al santuario dell'Annunziata di Giugliano (Napoli) che è di proprietà dell'Azienda sanitaria locale Napoli 2 Nord e che avrebbe bisogno di interventi urgenti. E' questo, in sintesi, quanto ha chiesto il consigliere regionale della Campania, Giovanni Porcelli (Campania Libera) nel corso del question time che si è svolto nella seduta di oggi del Consiglio regionale. Una questione che si trascina da anni ma diventata più grave nelle ultime settimane per la presenza di colombi che infastidiscono i fedeli nel corso delle funzioni religiose.
    "Un patrimonio di grande importanza e valore per la città di Giugliano e per i giuglianesi, che versa da oltre vent'anni in condizioni critiche a causa delle infiltrazioni piovane, e rispetto al quale l'Asl ha presentato un progetto per la ristrutturazione ad oggi non finanziato", ha spiegato Porcelli.
    L'assessore Antonio Marchiello ha spiegato che la Direzione regionale competente ha approvato un avviso pubblico per la selezione delle proposte progettuali per la messa in sicurezza e recupero dei Santuari della Campania, i cui esiti sono stati pubblicati nel 2019, ma non risulta aver partecipato il Santuario dell'Annunziata di Giugliano in Campania.
    Negli anni scorsi si era discusso di un affidamento da parte dell'Asl in comodato d'uso gratuito per cinquanta anni al Comune di Giugliano in Campania.
    "Tenuto conto che è stata perduta questa opportunità, sarebbe auspicabile la costituzione di una fondazione al fine di valorizzare un bene di tale straordinario valore", ha detto Marchiello. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie